Cronaca

Addio a Nenč, rossoblų dello scudetto. Mondo sportivo sardo in lutto

Muore a 74 anni Claudio Olinto de Carvalho, era malato da tempo. Indimenticabili le partite giocate nella stagione di calcio di serie A 1969/70, con la conquista dell'unico tricolore della societā calcistica del capoluogo isolano.



CAGLIARI - Nenè non c'è più. Il mondo degli amanti del pallone - ma non solo - piange la scomparsa di uno tra quelli che ha contribuito, nella stagione di serie A del 1969/70, a far vincere al Cagliari l'unico scudetto finora conquistato. In coppia con un campione del calibro di Gigi Riva, il brasiliano nato nel 1942 ha dato vita a azioni spettacolari, partite indimenticabili e gol. Alla fine delle stagioni giocate con la maglia rossoblù i tabellini ufficiali ne segnano 23. Claudio Olinto de Carvalho - questo il nome completo - ha poi scelto di restare a vivere in Sardegna.

La morte è avvenuta a Capoterra, in una struttura residenziale nella quale viveva da tempo. Già da qualche anno, infatti, aveva vari problemi di salute. Il Cagliari Calcio ha espresso pieno cordoglio per la dipartita "di una delle sue leggende". Interviene anche il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda: "Con la scomparsa di Claudio Olinto De Carvalho, per tutti, anche i più giovani, semplicemente Nenè, Cagliari perde uno degli eroi dello scudetto.  A lui va il ringraziamento della città per quella splendida vittoria che non fu solo sportiva". La camera ardente, allestita in Municipio, è un invito a tutti - tifosi, amici di Nenè e semplici cittadini - per salutare per l'ultima volta il campione sportivo.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it