Cronaca

Pochi docenti e aule sovraffollate. In Sardegna inizio dell'anno scolastico all'insegna del caos

Tensione e incertezza tra i professori di diverse scuole. Al Duca degli Abruzzi di Elmas i professori tra lettere di lavoro non ricevute e spostamenti dell'ultimo minuto. Al Pertini di Cagliari spazi insufficienti.



CAGLIARI - Sono "preoccupati e indignati i sindacati unitari Flc Cgil, Cisl scuola, Uil scuola, Snals Confsal e Gilda per l’avvio caotico dell’anno scolastico, accompagnato da numerose contraddizioni e incongruenze legate all’applicazione della riforma e ai riflessi sui provvedimenti in capo alla direzione scolastica regionale". La missiva delle organizzazioni sindacali riguarda l'istituto Duca degli Abruzzi di Elmas. "I ritardi delle lettere informative hanno generato incertezze e, in molti casi con poco preavviso, i docenti vincitori dei concorsi della scuola dell’infanzia e della scuola secondaria bprovenienti da tutta l’Isola, dovranno presentarsi all’istituto per l’immissione in ruolo e la scelta dell’ambito. Lunedì invece, sarà la volta dei docenti inseriti nelle graduatorie a esaurimento, che dovranno recarsi nelle sedi periferiche degli uffici scolastici". Lungaggini che creano caos, in parole semplici. 

"A fronte di questa situazione le organizzazioni sindacali esprimono forte preoccupazione per la confusione che regna negli uffici: secondo le categorie, che solidarizzano con i lavoratori di quei servizi, la responsabilità è del Ministero, perché ha voluto pervicacemente ignorare le difficoltà, le contraddizioni e la lesione sistematica dei diritti dei lavoratori e, conseguentemente, di alunni e famiglie. La confusione e i tempi ristrettissimi, a fronte di organici ministeriali ridotti all’osso, hanno reso purtroppo inesistenti, sebbene previsti dalla legge, i momenti di informazione e confronto tra l’amministrazione scolastica e le rappresentanze sindacali". 

Confusione e rabbia anche a Cagliari, all'istituto professionale Pertini. "Con l'avvio del nuovo anno scolastico si ripropongono gli stessi gravi problemi per tante scuole soprattutto della Sardegna. L'istituto rappresenta una vera eccellenza in termini di presenze e qualità dei servizi didattici formativi offerti, nei fatti viene considerato di serie B. Infatti, pur essendoci a Cagliari diversi Istituti che pur non avendo un elevato numero di iscritti, continuano ad avere sempre lo stesso numero di aule", così si legge in una nota diramata dai docenti della scuola. "Da anni il Dirigente del Pertini ha richiesto alla direzione scolastica regionale e agli uffici della ex Provincia di Cagliari la disponibilità di alcune ulteriori aule presso il vicino istituto professionale Meucci, stante l'aumento delle iscrizioni e al fine di evitare a centinaia di allievi di sottoporsi a grandi sacrifici per via del loro trasferimento dalla sede centrale di via Vesalio a Mulinu Becciu in via Carpaccio. Anche il collegio dei docenti ha voluto manifestare il proprio disappunto". Con l'inizio ufficiale delle lezioni - lunedì 12 settembre - previste manifestazioni di ptotesta da parte di docenti, genitori e alunni che potrebbero durare diversi giorni.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it