Cronaca

Quindici anni fa l’11 settembre. America e Occidente non dimenticano, tra commozione e coraggio

2983 vittime nell'attacco terroristico più grave della storia, tutto l'Occidente e il mondo libero ricordano in silenzio. Cerimonie a New York e Shanksville, il volto di Ground Zero è totalmente cambiato.



NEW YORK - L'attentato terroristico più grande e sanguinoso da quando esiste l'uomo, con l'Occidente e il mondo civile colpito al cuore. L'11 settembre 2001 segna, per sempre, una data spartiacque negli equilibri mondiali. L'odio islamico ha la forma di quattro aerei di linea dirottati e utilizzati come "bombe" contro le Torri Gemelle - che si sbriciolano sotto il peso del calore prodotto dagli incendi dei voli 11 e 175 dell'American Airlines - il Pentagono e un campo a Shanksville (in quest'ultimo caso grazie al coraggio dei passeggeri a bordo, che sono riusciti a dirottare a loro volta il velivolo, mandano in fumo il piano dei terroristi). Immagini indelebili, che tre lustri più tardi sono ben impresse nella memoria collettiva.

Quindici anni dalla tragica giornata, cerimonie di ricordo a New York, Washington e a Shanksville. Il presidente americano Barack Obama osserva un minuto di silenzio alla Casa Bianca, per poi andare al Pentagono per onorare la memoria delle 184 vittime dello schianto del volo 77. E il ricordo dei morti nelle Twin Towers si riuniscono al monumento e museo dell'11 settembre accanto al World Trade Center.

E proprio tutta l'area di Ground Zero, dopo lavori lunghi anni, si presenta con un altro volto. Il Memoriale è composto da due enormi vasche con, sui bordi, i nomi delle 2983 vittime iscritti su settantasei placche di bronzo. Poi alberi, a simboleggiare la vita, il museo - aperto al pubblico da maggio 2014 -e il futuro, rappresentato principalmente dalla Freedom Tower: 541 metri e trentatrè centimetri, nella nazione a stelle e strisce si misura in piedi: 1776, come l'anno della dichiarazione di indipendenza. Ancora, ci sono altri sette grattacieli, e in tanti hanno deciso di scommettere sull'area, aprendo attività commerciali o vivendoci. Si tratta di un nuovo cuore pulsante dell'economia newyorkese - le ricostruzioni sono costate miliardi di dollari, tanto pubblici quanto privati - della potenza e della libertà a stelle e strisce.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it