Cronaca

Rubate le provette di dna col segreto della longevità dei sardi. "Fuori dal frigo sono inutilizzabili"

Assomiglia alla trama di un film la misteriosa sparizione dal laboratorio di Perdasdefogu di varie provette. Sul fatto interviene Mario Pirastu, ricercatore del Cnr: "Scomparso il contenuto di 3 cassetti refrigerati, senza dati il contenuto non è utilizzabile".



Più che un furto vero, sembra la trama di un film. La misteriosa sparizione dal laboratorio sardo di Perdasdefogu del dna dei centenari. "In un primo tempo nella stampa si era parlato di una quantità di provette impossibile da spostare, contenute in 20 frigoriferi, ci sarebbe voluto un tir con ghiaccio a secco. Sarebbe stata un'operazione apocalittica. Ho detto che era una follia e, infatti, il numero poi si sarebbe ristretto a un migliaio" spiega all'Adnkronos Mario Pirastu, ricercatore del Cnr che da 16 anni segue lo studio del Parco Genos.

I frigoriferi custodiscono, ancora, gran parte del genoma di 13mila volontari, appartenenti alla popolazione di dieci paesi tra l'Ogliastra e il Nuorese, tra le più longeve al mondo. "Pare sia scomparso il contenuto di tre cassetti refrigerati", spiega Pirastu, "almeno stando alla denuncia, riportata da alcuni giornali, di una tecnica di laboratorio. Un fatto grave, ma mi chiedo che se ne facciano. Senza i dati sono inutilizzabili. Il valore del dna senza il contenuto del Pc dei ricercatori è zero. E, poi, fuori dal frigo, a temperatura ambiente si rovinano subito". Sparizione o meno, la ricerca va ancora avanti "per tutti quelli che ci hanno creduto". "Molti giovani, l'età media dei nostri ricercatori è sempre stata bassa: 28 anni. Il valore scientifico di questi studi è altissimo. Non tanto per trovare l'elisir di lunga vita", conclude il ricercatore, "ma per scoprire qualcosa di più sulle cause delle malattie e sugli stili di vita".

ADNKRONOS

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it