Cronaca

Alunni trasferiti da Goni a Silius, la scuola occupata a oltranza dai genitori. Il caso in Parlamento

Sessanta tra madri e padri prendono possesso dell'istituto elementare di via Pilia. "No al trasferimento, sono quattordici chilometri al giorno devastanti". Pronta un'interrogazione parlamentare sul caso.



CAGLIARI - Una larga fetta dei genitori dei piccoli alunni della scuola elementare di Goni hanno occupato l'istituto e imbastito una protesta a oltranza. Una vera e propria occupazione, quella avvenuta nell'edificio di via Pilia, destinata a durare molti giorni. L'intervento dei carabinieri non ha infatti fatto desistere le madri e i padri degli studenti che, per via del trasferimento in una scuola di Silius, sarebbero costretti a fare quattordici chilometri al giorno per poter avere garantito il diritto allo studio. 

Al fianco dei genitori e degli studenti scende Mauro Pili (Unidos). Il deputato sardo annuncia "la presentazione di un'interrogazione parlamentare. Il piano scolastico costringe i bambini a un viaggio quotidiano tra strade tortuose e pericolose. Siamo davanti ad una Regione che ignora anche le condizioni del proprio territorio e un Governo che taglia sulla testa di piccole comunità e, anzichè sostenerle, le abbandona. Si tratta di una decisione malsana".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it