Cronaca

Atto intimidatorio a Mandas. Fucilate contro la casa dell'ex sindaco Umberto Oppus

Paura nel paesino del Cagliaritano, il fatto accaduto lo scorso weekend. Al momento dell'attentato l'attuale presidente dell'Anci Sardegna era assente, in casa c'era solo la madre. Solidarietà unanime dal mondo della politica, indagini serrate dei carabinieri.



MANDAS (CA) - Due fucilate, esplose contro l'abitazione dell'ex sindaco di Mandas e attuale presidente dell'Anci Sardegna, Umberto Oppus, fanno vivere al paesino del Cagliaritano una notte di terrore. L'episodio è avvenuto nella notte tra il sabato e la domenica dello scorso fine settimana. Qualcuno ha sparato contro una finestra della casa: in quei momenti, dentro l'appartamento, c'era solo la madre di Oppus. Fortunatamente, non ha riportato ferite e sta bene.

Il fatto accaduto nella notte tra sabato 17 e domenica diciotto settembre scorsi scuote tutta la comunità mandarese e il mondo della politica sardo. Tantissimi i messaggi di solidarietà arrivati a Oppus, che gode di una stima bipartisan per la sua lunga attività nel cosmo isolano della politica e nell'Associazione nazionale del Comuni italiani. "Siamo di fronte a un gesto vile che offende i principi della civile convivenza e a una forma di violenza che deve essere sempre respinta con forza e combattuta", afferma il numero uno della Regione, Francesco Pigliaru. Condanna all'attentato anche da parte di Gianfranco Ganau, presidente del Consiglio regionale: "Solidarietà e sostegno da parte di tutta l'Aula. Ci auguriamo che vengano al più presto individuati i responsabili, chi commette atti di questo tipo, non può rimanere impunito".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it