Cronaca

Sequestro da record a boss della droga. Decine di ville, case e conti correnti grazie alla cocaina

La Guardia di Finanza stronca l'attività di un 55enne di Sestu, a capo di una banda di trafficanti di polvere bianca. Da 30 anni non dichiarava nessun reddito ma aveva beni per 2,3 milioni. Sigilli anche in 3 aziende del Cagliaritano.



CAGLIARI - Colpo grosso della Guardia di Finanza del capoluogo sardo: è di 2,3 milioni il valore dei beni sequestrati a I.P., 55 anni, residente a Sestu, a capo di un'organizzazione di trafficanti di cocaina. I sigilli sono scattati dopo l'ok del Tribunale di Cagliari, su proposta della direzione distrettuale dell'antimafia, dopo lunghe indagini svolte dai militari del Nucleo di polizia tributaria, in collaborazione con la squadra mobile. Tutto inizia nel 2013, quando all'uomo vengono sequestrati 25 chili di coca. Nel 2015, hanno varcato le porte del carcere vari componenti dell'organizzazione criminale. Negli ultimi mesi, grazie ai nuovi accertamenti, le nuove azioni delle Fiamme Gialle.

Il sequestro preventivo colpisce il numero uno di un sodalizio criminale che andava avanti da circa 30 anni: I.P. aveva sempre dichiarato un reddito pari a zero, ma contemporaneamente aveva effettuato investimenti commerciali e immobiliari, intestando i beni ad altri, per cercare di occultare il suo reale patrimonio. Nel mirino dei finanziari anche tre aziende, tra Elmas e Sestu, operanti nel settore alimentare. Complessivamente, i sigilli sono stati messi a 14 tra appartamenti e ville, 44 terreni, sedici tra conti correnti, titoli e polizze, partecipazioni societarie per 20mila euro, quattro cavalli da corsa e un'automobile. Si tratta dell'ennesima attività investigativa portata avanti dalle Fiamme Gialle per contrastare chi, in modo illecito, accumula patrimoni.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it