Cronaca

"Amore" violento, caso choc al Poetto. Donna picchiata e trascinata per i capelli dal compagno

L'ennesima lite tra i due scoppia in un baretto del lungomare cagliaritano. Un 34enne, ex carabiniere, afferra per il collo la compagna e, dopo averla aggredita, la lascia in terra. Interviene la polizia, l'aggressore finisce in carcere.



CAGLIARI - La parola amore, in questo caso, finisce obbligatoriamente tra virgolette. Violenza e follia, sembrano questi i termini più adatti per descrivere l'episodio capitato nel lungomare Poetto. Da una parte la vittima, una donna, e dall'altra l'aggressore, quello che da un anno era il suo compagno. Le cose, tra i due, già da qualche mese non andavano più bene. Liti continue, sfociate in un'aggressione avvenuta sotto gli occhi di decine di persone. La coppia si trovava all'interno di uno dei baretti, quando è iniziata la spirale di follia.

Lui, 34enne cagliaritano, ex carabiniere, quando l'ha vista allontanarsi dal locale è rimasto totalmente accecato dall'insana rabbia: l'ha raggiunta, l'ha afferrata  per un polso e l'ha trascinata per i capelli, fino a farla cadere in terra. Alcune persone hanno subito soccorso la donna, e l'aggressore le ha minacciate di morte. Provvidenziale l'intervento di una pattuglia della squadra volante: la chiamata di soccorso è partita dal cellulare della donna, dopo essere riuscita a non farselo strappare dalle mani dall'aggressore, che l'ha anche afferrata al collo. Per l'ex servitore dello Stato si sono aperte le porte del carcere di Uta.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it