Cronaca

Maxi traffico illegale di ricette. Cagliari, stroncato "business nero" di un medico

Evasione fiscale da record da parte di un ginecologo sardo: 2,5 milioni non dichiarati grazie alla creazione di una societÓ ad hoc. La Guardia di Finanza sequestra oltre 23mila ricette e centinaia di piani terapeutici, rilasciati dal medico furbetto in ambulatori privati.



CAGLIARI - Prima, la creazione di una società ad hoc, indispensabile per non dichiarare i guadagni relativi a visite e consulti, svolti in quattro studi del Cagliaritano. Poi, pian piano, un'evasione che cresce sempre di più, tra farmaci e cure prescritte in modo illegale - andando ad assottigliare le casse del Servizio sanitario nazionale - e ricette, tantissime (oltre 23mila), con tanto di esenzione totale del pagamento del ticket sanitario. Un danno erariale superiore al milione di euro, e un'evasione fiscale che tocca quota 2,5 milioni.

È quanto sono riusciti a scoprire i militari della tenenza di Sanluri della Guardia di Finanza, bloccando il business irregolare di M.P., un ginecologo di Cagliari. Dopo lunghe indagini, la svolta: il "camice" è riuscito ad operare per mesi, privatamente, spostandosi tra vari studi medici. Nessun pagamento segnalato nella dichiarazione dei redditi, grazie alla fondazione di una società-specchietto, utilissima per sfuggire ai controlli. Molti i ricettari del Servizio sanitario nazionale, in possesso del medico (lavoratore presso l'unità ospedaliera del capoluogo sardo), scovati dai finanzieri. L'ipotesi è che il professionista li abbia utilizzati durante la sua attività da privato, prescrivendo quindi farmaci e cure, in maniera indebita, a carico totale del Servizio sanitario nazionale. Il medico è stato segnalato alla magistratura, chiamata ad accertare e quantificare in maniera ancora più precisa il danno, compiuto dal medico, ai danni delle casse dello Stato. Le indagini svolte dalle Fiamme Gialle sanluresi, insieme ai colleghi della polizia economico-finaziaria, si inserisce nel quadro degli sforzi quotidiani rivolti, da parte dei militari, alla tutela della finanza pubblica e dell’equità sociale.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it