Cronaca

Trapianti, donatori in calo in Sardegna

Diminuiscono i donatori per effettuare trapianti. Secondo il rapporto del Centro Nazionale Trapianti in media nel 2015 in Sardegna i donatori sono stati 21 ogni milione di persone, un numero in calo rispetto ai 27 dell'anno precedente.



CAGLIARI - Secondo il rapporto del Centro Nazionale Trapianti, in Sardegna nel 2015 sono stati eseguiti 33 trapianti di rene da donatore deceduto, 14 trapianti di fegato da donatore deceduto, 3 trapianti di cuore e un trapianto di pancreas. I donatori sono stati 21,6 per milione di persone, in calo rispetto all’anno precedente (27,4 p.m.p) e quelli utilizzati, in numeri assoluti, sono stati 31. Le persone che in Sardegna hanno espresso la loro dichiarazione di volontà alla donazione sono 41.220 (dato del Sistema Informativo Trapianti).

Alla vigilia dell’apertura del 40° Congresso della Società Italiana Trapianti d’Organo (Sito) è un quadro con luci ed ombre quello dei trapianti in Sardegna. Che si inserisce in un’Italia a due velocità dove la professionalità e l’organizzazione corrono ma le coscienze si muovono a piccoli passi. 

"Dal punto di vista scientifico ed organizzativo l’Italia non ha nulla da invidiare, anzi ha molto da insegnare a tanti Paesi nel mondo – dice Umberto Cillo, presidente eletto Sito in carica da gennaio 2017 – però ci sono dei gap che dobbiamo colmare rapidamente. Prendiamo proprio i trapianti da donatore a cuore fermo: nel nostro Paese stiamo iniziando adesso. In Olanda e in altre nazioni si fanno da anni. In Italia l’accertamento della morte con criteri cardiaci prevede che, prima di poter dichiarare il decesso e quindi prelevare gli organi, per almeno 20 minuti non ci sia attività cardiaca e circolo. Fino ad oggi in Italia si è pensato che quel limite di 20 minuti fissato dal legislatore rappresentasse un punto di non ritorno che rendeva gli organi inutilizzabili. Oggi abbiamo capito che possiamo rigenerare gli organi e possiamo anche gestire diversamente il potenziale donatore grazie alla circolazione extracorporea. Una soluzione messa in atto in sala operatoria nell’attesa – speriamo non infinita – che il legislatore si renda conto che le cose vanno riviste alla luce dell’esperienza internazionale". 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it