Cronaca

Il terremoto torna a colpire il Centro Italia. Scosse fortissime, trema anche Roma

Colpite, di nuovo, Marche e Umbria, molto vicino al sisma dello scorso 24 agosto. Epicentro a Castelsantangelo sul Nera (Macerata), a 7 chilometri da Visso (Macerata) Preci (Perugia) e Ussita (Macerata) e a 10 da Norcia (Perugia). Le scosse sentite anche nella Capitale.



ROMA - Forte scossa di terremoto in Italia centrale. "Alle 19:10 ora italiana, un terremoto di magnitudo Richter 5.4 ha interessato la zona al confine tra Marche e Umbria, poco a nord dell’area interessata dalla sequenza sismica iniziata il 24 agosto con l’evento di magnitudo 6, rende noto l'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia. L'epicentro è stato localizzato dall'Ingv a tre chilometri da Castelsantangelo sul Nera (Macerata), a sette chilometri da Visso (Macerata) Preci (Perugia) e Ussita (Macerata) e a dieci da Norcia (Perugia). Il sisma è stato avvertito anche a Roma.

Più tardi, alle 20:39, alle ore 21.18 è stata registrata una nuova forte scossa di magnitudo 6.2. Ne dà notizia la Protezione civile. La scossa è stata avvertita in tutto il centro Italia e anche a Roma. Presi d'assalto i centralini dei vigili del fuoco. A Roma sono in corso verifiche perla segnalazione di crepe e lesioni a stabili, ma non si tratterebbe di danni importanti. Sono stati segnalati crolli. Quanto alla situazione della Salaria, "è stata chiusa al traffico in via precauzionale all’altezza del km 146,200, in località Pescara del Tronto, nel territorio di Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno" precisa in una nota l'Anas. Sono in corso da parte del gruppo Fs delle verifiche sull'infrastruttura ferroviaria interessata dalla scossa di terremoto. La Circolazione, riferisce Fs sul proprio sito internet, è sospesa fra Castelraimondo-Camerino e Tolentino (linea Civitanova – Albacina) per verifiche tecniche sui ponti ferroviari. Mauro Falcucci, il sindaco di Castelsantangelo sul Nera, parla di "crolli" nel paese. "Stiamo cercando di salvare le persone. Non escludiamo feriti, sto facendo il giro delle frazioni e finora ne ho viste 3 su 7 - riferisce il sindaco al Tg2 - Cerchiamo di farci coraggio uno con l'altro. Nei giorni scorsi c'era stato uno sciame sismico, normale a detta dei tecnici".

"Siamo sotto l'acqua - ha aggiunto - dalle 19:05 e si è interrotta l'energia elettrica. Siamo usciti dal comune subito dopo la prima scossa, ci sono molti crolli. I cittadini sono tutti in strada, li stiamo radunando in attesa dei vigili del fuoco. Stanotte dormiremo nelle macchine". "Stiamo verificando, sicuramente c'è stata tantissima paura, la scossa è stata fortissima, è stata avvertita in maniera nitida e costante. C'è preoccupazione, stiamo effettuando verifiche con il responsabile della protezione civile" dice all'Adnkronos il sindaco di Macerata Romano Carancini.

"Ad Ascoli gente in strada, molta paura, stiamo cercando di capire se ci sono stati danni nuovi anche se è normale presagire che ci potrebbe essere stato un aggravamento delle lesioni preesistenti" afferma all'Adnkronos il sindaco di Ascoli Guido Castelli. Il sindaco di Arquata del Tronto, Aleandro Petrucci, parla di crolli nella "zona rossa": ''Un grosso spavento. Qui piove a dirotto ed è tutto buio. Abbiamo sentito forti rumori di crolli in lontananza, nella zona rossa. Forse gli edifici lesionati sono venuti giù. Ora siamo tutti sotto la tenda della mensa, perché quelle per dormire sono state smontate''. "Abbiamo avuto ulteriori crolli e sono in corso approfondite verifiche ma per fortuna non abbiamo persone coinvolte" dice il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, al telefono con Adnkronos. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è rientrato a Roma ed è in contatto con il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio. Il premier ha sentito il presidente della regione Marche, Luca Ceriscioli, il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, e il sottosegretario Claudio De Vincenti.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it