Cronaca

Rapina da 6 milioni di euro sulla Carlo Felice, in manette basista della banda armata

E' stato arrestato questa mattina, a due anni di distanza dalla rapina a un portavalori sulla Ss 131 Carlo Felice, il presunto basista del commando armato che riuscý a fuggire con un bottino di circa 6 milioni di euro. All'alba di oggi il blitz della polizia.



CAGLIARI - La polizia ha catturato il presunto basista del commando armato che il 21 marzo 2014 riuscì a fuggire, dopo una rapina a un portavalori sulla Ss 131 nel territorio di Serrenti, con un bottino di circa 6 milioni di euro. L'uomo arrestato è una guardia giurata di 59 anni (G.L) che all'epoca dei fatti lavorava proprio per la Vigilanza Sardegna, la società proprietaria del furgone oggetto dell'assalto. Avrebbe dato ai banditi le istruzioni per aprire il furgone.

L'assalto avvenne intorno alle 15 lungo la Ss 131 Carlo Felice tra Sanluri e Serrenti. I malviventi, utilizzando un'auto e un camioncino constrinsero il blindato, che stava procedendo verso il nord Sardegna, a fermarsi. Vennero esplosi alcuni colpi di fucile e i vigilantes furono costretti ad aprire il portellone del mezzo. Poi la fuga con il bottino.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it