Cronaca

Cagliari, lettera di minacce al prefetto un mese dopo l'attentato a centro per migranti di Monastir

Una lettera minatoria, con due proiettili, indirizzata al prefetto di Cagliari, Giuliana Perrotta. E' stata scoperta questa mattina nella sede della prefettura in viale Buoncammino. Oggetto delle minacce l'utilizzo della ex scuola di polizia penitenziaria di Monastir come centro d'accoglienza per i migranti.



Le minacce arrivano dopo l'attentato incendiario dello scorso 11 ottobre a Monastir. Esattamente un mese fa qualcuno si introdusse nell'edificio dell'ex scuola della polizia penitenziaria, nel comune dell'hinterland cagliaritano, per cercare di darlo alle fiamme. Un obiettivo centrato in parte ma dal chiaro movente: intimidire chi aveva deciso di ospitare i migranti nello stabile dell'ex scuola. 

Il presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, ha inviato alla prefetta Giuliana Perrotta, in mattinata, anche a nome dell'intera collettività sarda, una lettera di solidarietà e dura condanna per le minacce che le sono state rivolte. "Nell'esprimere tale sentimento - è scritto nella lettera - sento anche di formularle la solidarietà personale ed istituzionale non in senso generico, ma con la consapevolezza di chi sa che tale grave gesto, che non esprime certamente gli intendimenti del nostro popolo, è un atto rivolto anche contro chiunque conduca le azioni di assistenza verso i migranti e contro le motivazioni di solidarietà e coscienza civile ed umana che sostengono la nostra politica comune per l'accoglienza". Pigliaru conferma, infine, la volontà di proseguire il percorso in stretta collaborazione tra le Istituzioni e ringrazia la Prefetta "per l'importante impegno personale ed istituzionale, per il lavoro finora profuso e per la disponibilità a future collaborazioni".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it