Cronaca

Sla, riparte la battaglia: "Servono 400 milioni"

Un aumento del "Fondo nazionale per le non autosufficienze". Lo chiederanno i portavoce del Comitato 16 Novembre al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Riparte così la battaglia dei malati di Sla e disabili gravi.



CAGLIARI - La morte di Salvatore Usala, storico portavoce del Comitato 16 Novembre, non ferma la lotta dei malati di Sla. Domani al sesto anniversario della nascita del comitato, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali si riunirà il Tavolo interministeriale per le Non Autosufficienze. Il comitato chiederà un aumento significativo del Fondo nazionale, attualmente a 400 milioni, "cifra ottenuta grazie alle nostre battaglie ma che riteniamo insufficiente a soddisfare i tanti bisogni delle persone con gravissima disabilità che rappresentiamo".

"Il Governo per ora ha risposto alla nostra richiesta - fa sapere il comitato - inserendo nella legge di bilancio un aumento di soli 50 milioni di euro.  Non bastano e ci auguriamo che alla fine dei lavori del Tavolo, il Governo mantenga l'impegno per un aumento pari almeno a 200 milioni per l'anno 2017. Se questa nostra richiesta non sarà soddisfatta, annunciamo fin da subito che saremo costretti a scendere nuovamente in piazza a protestare, sempre più duramente, sotto i palazzi del potere contro il Presidente del Consiglio Renzi e il suo Governo".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it