Cronaca

Mesi di minacce e botte alla convivente per futili motivi. Cagliari, arrestato 56enne

Angherie e vessazioni quasi quotidiane nei confronti della compagna, pregiudicato cagliaritano finisce in manette. La donna picchiata anche perchè stava semplicemente attendendo l'arrivo della madre. Provvidenziale l'intervento della polizia.



CAGLIARI - Gli agenti della squadra volante hanno arrestato un 56enne, pregiudicato, per i reati di maltrattamenti in famiglia, minacce ed oltraggio a pubblicoufficiale e denunciato  per il reato di lesioni personali. L’episodio si è verificato quando è giunta una chiamata al 113 che richiedeva l’intervento di una volante in zona Sant’Avendrace per una lite. Al momento del loro arrivo, i poliziotti non hanno trovato la vittima ma sono riusciti a rintracciare il convivente che, alla vista degli operatori, si è mostrato particolarmente infastidito tanto da insultarli e minacciarli.

La donna, raggiunta telefonicamente in quanto si era allontanata poiché scossa dall’accaduto, ha spiegato di aver avuto una lite con il convivente, in quanto non voleva che stesse in strada ad aspettare la madre che stava andando a farle visita. All’arrivo della madre l’uomo si è scagliato anche contro di lei, ma l'anziana donna è riuscta a fuggire. La vittima, vista la situazione, si è allontanata a piedi verso viale Trento. L’uomo, durante l’intervento, nonostante gli agenti abbiano tentato in tutti i modi di riportarlo alla calma, ha tenuto un atteggiamento aggressivo minacciandoli ed insultandoli; dopo numerosi tentativi di riportarlo alla ragione sono stati costretti a bloccarlo e ammanettarlo. Dagli accertamenti è emerso che non era la prma volta che l’uomo faceva vivere ogni tipo di angherie alla donna, maltrattandola e picchiandola. 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it