Cronaca

Figli della crisi del Sulcis, 39mila disoccupati. Incontro della speranza con il prefetto di Cagliari

Martedì 6 dicembre trasferta cagliaritana per i giovani della provincia più povera d'Italia. "A Giuliana Perrotta chiediamo di farsi promotrice della nostra istanza, serve una tavola rotonda con Regione e Governo nazionale".



CAGLIARI - Martedì 6 dicembre prossimo il prefetto di Cagliari, Giuliana Perrotta, incontra i giovani del Sulcis. Ne dà notizia il comitato "I figli della crisi", promotori della richiesta di incontro. È una nuova questione morale quella posta dai giovani, meritevole di elevata attenzione e bisognosa di risposte credibili agli occhi di chi affronta una realtà avara di prospettive. Andrea Argiolas, studente, mette in evidenza dati più che significativi: "L'Istat afferma che la disoccupazione nazionale è del 11,6 per cento e quella giovanile del 36,4, ma raddoppiano nella nostra provincia". Luca Norco, disoccupato, aggiunge: "Al prefetto metteremo in evidenza la crisi delle famiglie e le conseguenze sociali. La condizione giovanile nel Sulcis è vissuta con profonda sofferenza, le istituzioni hanno il dovere di prenderne atto e dare risposte vere". Ma non mancano le lamentele sulla vita di tutti i giorni. Riccardo Sirigu, studente: "Il Sulcis vive nel degrado più ampio, viaggiamo a caro prezzo su autobus dove ci piove dentro". Per Chiara Piras, studente: "La ristrutturazione degli edifici scolastici decadenti, può essere una importante occasione di lavoro per i tanti inoccupati del settore edile. Tante scuole nel Sulcis necessitano d'intervento". Insomma, gli argomenti di discussione con il prefetto non mancheranno.

L'incontro è fissato nella mattina di martedì 6 dicembre prossimo. Ivano Sais, portavoce de "I figli della crisi", sugli obbiettivi non ha dubbi: "Chiederemo al prefetto una sola cosa, di farsi promotore della nostra istanza. È ben chiara a tutti la condizione di estrema fragilità in cui versa il Sulcis, occorre solo un atto di coscienza affinché, siano chiamati alle proprie responsabilità, intorno allo stesso tavolo, le massime autorità di Regione e Governo nazionale. Un tavolo fondamentale dove discutere seriamente sulle prospettive dei 39mila inoccupati del Sulcis Iglesiente, maggioranza giovani". Nel mentre ci si prepara alla trasferta cagliaritana, il comitato giovanile ha inviato una lettera a tutti i sindaci per chiedere il loro sostegno. "A noi giovani – si legge nella lettera – non è rimasto che l'auspicio, la speranza che qualcuno abbia a cuore veramente le nostre sorti, e che sappia comprendere la necessità di dare una soluzione ai drammi familiari conseguenti la diffusa povertà. Nella convinzione che ogni esortazione possa risultare efficace per l'apertura del tavolo istituzionale, Le inoltriamo l'invito a rinforzare la nostra azione attraverso un messaggio di sostegno. La invitiamo dunque a partecipare attivamente insieme ai giovani a questo appuntamento, indossando la fascia e accompagnato dallo stendardo comunale".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it