Cronaca

Attentato a sede Abbanoa. Maninchedda: "E' il decimo ma nessun colpevole"

"Dieci attentati contro Abbanoa ma ancora nessun colpevole". Dopo il rogo doloso divampato ieri notte negli uffici della società Abbanoa, a Cagliari, l'assessore regionale ai Lavori Pubblici alza i toni chiedendo un intervento dalla magistratura.



CAGLIARI - "Due archivi incendiati assieme a tre autospurgo, due autobotti, due sedi operative, sette danneggiamenti a mezzi vari, mille denunce per scarichi e allacci abusivi cui non risulta alcun seguito". Eppure nessun colpevole. A sollevare il caso è l'assessore regionale ai Lavori Pubblici, Paolo Maninchedda, dopo l'ennesimo attentato ai danni di Abbanoa società che gestisce il servizio idrico in Sardegna. 

Ieri notte infatti le fiamme sono divampate nella sede di Abbanoa a Cagliari in viale Diaz, si tratta dell'ultimo di una serie di attentati. "Abbanoa ha subito il decimo attentato in tre anni - scrive Maninchedda -. Nessun colpevole. Non posso sapere se ci sono indagini in corso, ma per il momento, nessun colpevole. Non solo: nessuno che si chieda: Perché?". Maninchedda si rivolge direttamente al procuratore della Repubblica di Cagliari: "Io sono stanco di essere lasciato solo - prosegue - sono stato nominato assessore e ho trovato: la società di fronte al tribunale fallimentare; i suoi vertici indagati per reati penali; il 30% degli utenti che non pagavano l’acqua. Oggi la società non è più di fronte al tribunale fallimentare, i vertici della società sono stati giudicati non colpevoli, i sardi morosi cominciano a capire che devono pagare l’acqua".

"Non ho cercato colpevoli - continua Maninchedda - ci siamo messi a lavorare sodo per salvare posti di lavoro, impianti, credibilità, servizi. Mentre facevamo tutto questo, eravamo circondati da un clima di sospetto incredibile, da stato di polizia. Io stesso, quando parlo di Abbanoa, ho sempre il timore di essere ascoltato e frainteso. Provi Lei a vivere così, con la certezza di far del bene coincidente con la sensazione di essere costantemente sospettato di essere un malfattore".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it