Cronaca

Cagliari, scoperto impiegato regionale assenteista: timbrava il cartellino ma andava in piscina

Scoperto furbetto del cartellino a Cagliari. Un dipendente regionale dell'agenzia Laore timbrava l'ingresso ma invece di lavorare andava in piscina a nuotare.



CAGLIARI - Interdetto dai pubblici uffici per assenteismo. Succede a Cagliari dove un dipendente dell'agenzia Laore, agenzia regionale per lo sviluppo dell'agricoltura, è stato scoperto dalla guardia di finanza e accusato di truffa ai danni dello stato, peculato e falso in atto pubblico. 

Le indagini, durate 4 mesi ed effettuate attraverso pedinamenti ed analisi di filmati, hanno permesso di riscontrare che l’uomo redigeva fogli di missione in cui attestava falsamente l’uscita dall’ufficio per svolgere mansioni nelle varie aziende agricole, ma in realtà utilizzando anche in alcuni casi l’autovettura di servizio, si dedicava ad attivita’ personali, in particolare al nuoto, che praticava quasi quotidianamente presso una nota piscina comunale di Quartu S’Elena. In altri casi, dopo aver timbrato il cartellino di presenza, faceva rientro a casa ripresentandosi in ufficio pochi minuti prima del termine dell’orario di servizio. Dagli accertamenti emerge che l’uomo si sarebbe assentato ingiustifacatamente dal luogo di lavoro per centinaia di ore, attestando falsamente prestazioni mai svolte a danno dell’ente pubblico.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it