Cronaca

Oristano dichiara guerra ai botti di fine anno. Per i trasgressori multe salatissime

Vietato sparare fuochi artificiali nella città di Eleonora dal 17 dicembre fino all'Epifania. Mano dura del Comune, chi viene sorpreso con petardi deve pagare fino a cinquecento euro. Divieto anche per i gestori di locali.



ORISTANO - Natale e Capodanno con il "rumore" massimo consentito dei tappi di spumante e champagne. Divieto assoluto per petardi, mortaretti, razzi e fuochi artificiali. Gli amanti dei botti sono costretti a dover rimandare qualunque loro programma, sempre che non vogliano mettere mano al portafoglio. E scucire denari sonanti: dai venticinque ai cinquecento euro, per l'esattezza. È questo il succo dell'ordinanza comunale, firmata dal sindaco Guido Tendas. 

Gli obbiettivi della restrizione sono molteplici: cercare di arginare possibili azioni violente, legate anche al contemporaneo abuso di alcol, così come prevenire la sicurezza in tutta la città e l'incolumità dei cittadini. Semaforo rosso per i botti anche per i gestori di locali pubblici.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it