Cronaca

Battuta di caccia finisce in tragedia. 74enne di Quartu stroncato da un infarto a Maracalagonis

La vittima, E.D., perde la vita mentre si trova, fucile in mano, nelle campagne di Tana de su Mrasciani. Immediato l'allarme dei compagni cacciatori, inutili i soccorsi.



MARACALAGONIS (CA) - Intervento del Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) a Maracalagonis per il recupero di un cacciatore deceduto. E’ stato concluso dopo alcune ore, da parte dei tecnici del soccorso alpino e speleologico della Sardegna, il recupero di un cacciatore vittima di un malore nelle campagne di Maracalagonis, in località Tana de su Mrasciani. L'uomo, E.D., 74 anni di Quartu Sant’Elena, mentre partecipava ad una battuta di caccia insieme ai compagni, è stato colpito da un probabile infarto che ne ha causato la morte.

La struttura operativa del Cnsas è stata allertata e immediatamente sono stati impiegati in intervento 13 tecnici del soccorso alpino provenienti dalle stazioni di Cagliari, Medio Campidano e Iglesias, che hanno localizzato immediatamente il paziente, verificato le sue condizioni e, nonostante il primo soccorso sanitario, ne hanno constatato il decesso. L’uomo è stato quindi trasportato con tecniche di recupero alpinistico tramite barella per un percorso di circa mezz'ora fino al mezzo fuoristrada in dotazione al Cnsas, per poi essere consegnato al mezzo funebre. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, il personale del corpo forestale e vigilanza ambientale e dei Vigili del Fuoco.

Ultimo aggiornamento: