Cronaca

Il grande freddo non lascia la Sardegna. Neve e temperature basse

Gennaio prosegue con impulsi di aria artica, l'Isola fa i conti con un inverno molto rigido. Paesaggi imbiancati anche a ridosso dei mille metri, la colonnina di mercurio mai oltre i 10-12 gradi.



CAGLIARI - Il grande freddo sta interessando mezza Europa, specie quella orientale e l'Italia, compresa la Sardegna. Un corridoio di aria gelida dall'Artico si è messo in cammino, ad inizio anno, verso il Mediterraneo determinando le intense nevicate al Centro Sud. Il "polo freddo" è destinato a stazionare sui Balcani per qualche giorno prima di essere spazzato via, tra il 10 e il 12 gennaio dalle correnti occidentali. Fino ad allora ancora temperature decisamente sotto le medie del periodo e nevicate a quote molto basse.

METÀ MESE, ANCORA SCENARI INVERNALI - Da metà mese un nuovo braccio di ferro tra l'alta pressione atlantica e le fredde correnti artiche, pilotate da un'ampia ruota di bassa pressione sulla Penisola scandinava. L'alta pressione fatica ad entrare sul Mediterraneo, ostacolata dal lago gelido sull'Europa orientale. L'obbiettivo principale resta sempre il Centro Sud, sebbene aumentano le quotazioni che i peggioramenti coinvolgano anche il Nord dove prosegue il periodo siccitoso.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it