Cronaca

Maxi truffa da 2 milioni, fatture false per ottenere contributi Ue

Scoperta dalla guardia di finanza di Cagliari una truffa milionaria ai danni della comunità europea: contributi pubblici percepiti indebitamente. Denunciati due imprenditori.



CAGLIARI - La guardia di finanza di Iglesias ha scoperto una frode da parte di un’impresa di Portoscuso, operante nel settore dell’alluminio, ai danni della Regione:  l'impresa avrebbe richiesto, indebitamente, contributi erogati dalla Regione, cofinanziati dall’Unione Europea, per circa 2 milioni di euro. 1,2 milioni erano già stati percepiti.

Le indagini hanno riguardato anche alcune aziende operanti in Lombardia. In particolare, il modus operandi illecito prevedeva l’emissione di fatture per operazioni inesistenti da parte di una società compiacente nei confronti dell’azienda isolana destinataria dei contributi, a seguito della stipula di contratti di fornitura, mai avvenuta, di macchinari per la lavorazione dell’alluminio. Tale operazione aveva, come suo unico scopo, quello di emettere fatture di importo complessivo pari alla spesa ammissibile relativa al finanziamento richiesto.

Due imprenditori sono stati denunciati in concorso tra loro, per il reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e frode fiscale. 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it