Cronaca

Nubifragi al Sud Italia, un morto nel palermitano. Famiglie evacuate in Calabria

C'è una vittima per il maltempo che sta colpendo la Sicilia, dove c'è l'allarme rosso della Protezione Civile. Molti problemi anche lungo la costa ionica, la provincia di Reggio Calabria, oltre ad alcune zone del vibonese, la più colpita dall'emergenza.



C'è una vittima per il maltempo che si sta abbattendo sulla Sicilia. Un uomo è morto annegato nella tarda serata di ieri, travolto da un torrente esondato dal fiume Platani, nel territorio tra Castronovo di Sicilia e Lercara Friddi. L'acqua ha invaso anche l'asfalto della Statale 189 e raggiunto la ferrovia, che collega Palermo con Agrigento. La vittima, un pensionato 67enne di Campofranco (Caltanissetta), era nell'auto con altre tre persone, che però sono riuscite a mettersi in salvo, quando il fiume Platani ha trascinato il mezzo. L'uomo è stato travolto dal torrente che l'ha inghiottito. L'uomo ha tentato di salvarsi aggrappandosi al guardrail dalla Statale, ma non ce l'ha fatta: è quanto emerge da una prima ricostruzione della Procura di Termini Imerese, che ha aperto una indagine sull'accaduto. Al momento non ci sono reati ipotizzati, si indaga sul decesso dell'anziano. I magistrati, coordinati dal Procuratore Alfredo Morvillo, stanno tentando di capire se c'erano state delle segnalazioni per lavori eseguiti nella zona.

Scuole chiuse a Catania e nel messinese - Scuole chiuse nel catanese e in molti comuni del messinese, a causa del maltempo che da ieri flagella la Sicilia. Ieri il sindaco di Catania Enzo Bianco, dopo una consultazione con gli esperti della Protezione civile, ha confermato l'ordinanza che prevede che l'attività didattica nelle scuole di Catania oggi sia sospesa a scopo precauzionale. Nell'ordinanza si dispone anche il divieto di circolazione dei mezzi a due ruote, che non potranno dunque transitare fino alle 24 di oggi. Chiuse anche le attività dell'ateneo.

Calabria - È soprattutto la provincia di Reggio Calabria, oltre ad alcune zone del vibonese, la più colpita dall'emergenza maltempo in queste ore. "In poco più di 12 ore - sottolinea all'Adnkronos Carlo Tansi, dirigente della Protezione civile regionale della Calabria - in molti punti le piogge hanno oltrepassato i 200 millimetri. In particolare le aree più colpite sono Fabrizia (Vibo Valentia), nel reggino Santa Cristina d'Aspromonte, Staiti, Bruzzano Zeffirio, Melito Porto Salvo, Gioia Tauro e anche Girifalco (Catanzaro)". A Gioia Tauro viene monitorato il canale Budello che per due volte ha superato il livello di soglia. A Prunella nel reggino un centro disabili rischia di rimanere isolato a causa del pericolo frana su una strada, unica via di accesso. Alcune famiglie sono state evacuate in via precauzionale a Melito di Porto Salvo, nel reggino, riferisce Tansi, dirigente della Protezione civile regionale della Calabria. "La fiumara del Tuccio ha rotto parzialmente un argine e minaccia Pallica e Lacco. Cinque famiglie sono state evacuate in via cautelativa", spiega. Le scuole resteranno chiuse a Reggio Calabria.

ADNKRONOS

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it