Cronaca

Nuova rampa dell'Asse mediano, motociclisti sul piede di guerra. "Mancano barriere salvavita"

Come un'incompiuta: il taglio del nastro del nuovo collegamento, a Cagliari, porta con sè una polemica al calor bianco da parte degli amanti delle due ruote. "Assurdo che il Comune si sia dimenticato della nostra sicurezza".



CAGLIARI - Inaugurata dopo due anni di lavori, tra traffico in tilt e automobilisti infuriati un giorno sì e l'altro pure, la nuova rampa dell'Asse mediano - che consente l'ìngresso da via Cadello e da via Santa Maria Chiara - fa infuriare i motociclisti. Ai bordi della lingua d'asfalto, infatti, non ci sono i guard rail di sicurezza. Le protezioni stanno venendo installate sulla superstrada Sassari-Olbia, a differenza del capoluogo sardo. E parte la denuncia di una situazione di alto pericolo. Con una strigliata all'attuale amministrazione comunale.

Michele Vacca, responsabile sardo dell'Ami (associazione motociclisti incolumi): "È assurdo che il Comune non abbia preso in considerazione la sicurezza dei motociclisti, neanche su un'opera costruita ex novo come la rampa di via Dei Valenzani. Lascia perplessi anche l'installazione di un limite di velocità di cinquanta chilometri orari prima del nuovo svincolo, che mette a rischio l'incolumità di chi lo rispetta e rischia di esser tamponato. Ci auguriamo che sia un segnale dimenticato dopo i lavori".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it