Cronaca

Rissa con sangue tra stranieri a Cagliari. 24enne finisce a Uta

Il furioso litigio nelle viuzze del rione portuale della Marina, all'improvviso spunta fuori un coltello. Uno uomo finisce in ospedale, l'aggressore, un libico, bloccato dalla polizia.



CAGLIARI - Un 24enne della Libia, N.C., finisce in carcere a Uta con l'accusa di tentato omicidio. È questo il bilancio dell'operazione della polizia relativo alla rissa scoppiata nelle viuzze della Marina. In tre, due libici e una 28enne tunisina, sono stati bloccati dagli agenti dopo aver ricevuto diverse telefonate d'allarme. Il 24enne avea le mani sporche di sangue, gli altri due erano molto agitati. In via Lepanto, vicino a una pozza di sangue, un uomo con una ferita alla testa, che è stato immediatamente soccorso e trasportato all'ospedale. L'aggressore, insieme alle altre due persone, sono stati bloccati in piazza del Carmine.

I poliziotti sono risaliti a loro anche grazie a diverse testimonianze. Nascosta in tasca, N.C. aveva ancora metà di una lama sporca si sangue. L'accoltellamento, dalle ricostruzioni fatte dagli agenti della squadra volante e della squadra mobile, è scoppiata per futili motivi. Il 24enne è finito dietro le sbarre, gli altri due sono stati rilasciati.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it