Cronaca

Quartu, le località costiere avranno le fogne. Via libera a maxi appalto da 8 milioni

Il Tar sblocca l'appalto per la realizzazione delle fogne nel litorale di Quartu: via libera all’investimento di 8 milioni di euro.



QUARTU SANT'ELENA - Otto milioni di euro per portare le fogne nel litorale e mandare in pensione i vecchi depuratori in riva al mare: i giudici amministrativi danno ragione ad Abbanoa sull’aggiudicazione del maxi appalto che consentirà il risanamento della fascia costiera tra Capitana e Terra Mala.

La sentenza.  La gara risale a tre anni fa, ma i contenziosi sulla sua aggiudicazione non hanno consentito l’avvio dei lavori. Era stato già bocciato un primo ricorso al Tar presentato da un’impresa esclusa come pure l’appello al Consiglio di Stato. Ora un nuovo ricorso al Tar, presentato da un consorzio guidato da una cooperativa romagnola, finisce con lo stesso esito: i giudici amministrativi hanno confermato la regolarità delle procedure seguite da Abbanoa, difesa dall’avvocato Antonello Rossi. L’impresa cagliaritana Pellegrini, che si era aggiudicata l’appalto nel 2014, può presentare il progetto definitivo ed esecutivo, per poi avviare i lavori. Sono stati richiesti i relativi pareri agli enti interessati, tra cui soprattutto il Comune dal quale dipendono le autorizzazioni urbanistiche.

Vecchi depuratori in pensione. Con l’intervento in programma si potrà dire addio ai vecchi depuratori. Al nuovo collettore fognario, infatti, saranno agganciati e quindi mandati in pensione diversi vecchi impianti: vere bombe ecologiche costruite decenni fa spesso in riva al mare e ormai non in grado di sopportare il carico di una popolazione crescita a dismisura. Gli impianti interessati sono quelli di Marina Residence, Stella di Mare, Costa degli Angeli, Is Meris, Riviera Capitana, Baia Azzurra, Salmagi, Marina delle Nereidi, ma anche Su Meriagu e Su Stangioni. Questi ultimi due saranno collegati all’altro tratto di condotta fognaria che era stato appaltato due anni fa: si tratta del collettore tra Foxi e Capitana. Era sempre un appalto integrato: si sta completando la progettazione esecutiva e presto potrebbero iniziare i lavori.

Non solo: a questo tratto di condotta sarà unito il nuovo collettore che serve tutta la zona di via dell’Autonomia regionale sarda. L’intero sistema sarà poi collegato all’attuale condotta di Margine Rosso. Per rendere pienamente operativo l’intero sistema di raccolta dei reflui del litorale, però, sarà necessario attendere il completamento da parte del Comune del collaudo in corso dell’impianto di sollevamento a ridosso del depuratore consortile di Is Arenas, all’interno del parco di Molentargius. E’ qui che saranno mandati i reflui da trattare provenienti dalla fascia costiera. Provvisoriamente ora si sta utilizzando un’altra condotta che arriva dalla zona di Pitz’e Serra.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it