Cronaca

"A Teulada sparati missili al torio radioattivo, poi scorie fatte sparire"

"Nel poligono militare di Teulada sono stati utilizzati missili al torio radioattivo, poi le scorie sono state fatte sparire". E' la denuncia del deputato Mauro Pili che svela i retroscena dell'accaduto.



CAGLIARI - “Nel poligono militare di Teulada è stato utilizzato Torio radioattivo. Ora non ci sono più possibilità di smentita. E' certificato dagli atti che i militari hanno sempre negato e nascosto. Scorie radioattive, prima negate e poi fatte sparire. Quello scoperto ad agosto scorso nella base di Teulada era un deposito di scorie nucleari censito dal Cisam, il centro interforze per le applicazioni nucleari. Dal 2011 le scorie rinvenute dentro le 'aree colpi' del poligono venivano nascosti dentro quel caseggiato diroccato. Esercito e ministro della Difesa negarono tutto con tanto di minaccia di denuncia. Nel contempo, però, lo stato maggiore dell’esercito e della difesa mettevano in piedi una maxi operazione per far sparire tutto, prove comprese".

Sono le parole del deputato sardo di Unidos Mauro Pili pronunciate durante una conferenza stampa oggi a Cagliarii all'indomani di una visita ispettiva della commissione parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito al Cisam, il centro interforze studi applicazioni militari di Pisa. I fatti descritti risalgono ad agosto 2016 quando lo stesso Pili durante un blitz nel poligono di Teulada attirò l'attenzione della stampa su una struttura chiusa e all'interno della quale, secondo il deputato, sarebbero state nascoste scorie. Queste ultime, sempre secondo la ricostruzione fatta da Pili, sarebbero sparite a distanza di una settimana.

"Ci sono documenti che confermano tutto. Un carteggio che scotta. Da cui emerge un dato su tutto: nel poligono di Teulada è stato rinvenuto Torio radioattivo, disperso nel terreno in seguito all’esplosione dei missili Milan. Dalle carte emerge di tutto -afferma Pili -, comprese modalità furtive, con dettagli raccapriccianti di quella trafugazione autorizzata a denti stretti delle scorie radioattive dal poligono di Teulada. Un dispiegamento urgente e senza risparmio per svuotare quel magazzino nel cuore della base militare.

Secondo Pili le scorie sarebbero state portate via con un volo di Stato. "L’elicottero da guerra, il gigante dei cieli, il CH47 atterra nel poligono militare di Teulada il 23 agosto del 2016 con a bordo tre inviati del Cisam. Missione segreta: portar via di tutta fretta tutte le scorie radioattive contenute nel deposito provvisorio dentro il poligono militare del Sud Sardegna. Ordini superiori. Ad intervenire è lo Stato Maggiore. Obiettivo: far sparire tutto".

I tecnici del Cisam, afferma Pili, avrebbero risposto ai dubbi sui missili Milan: "Ogni missile Milan - conclude- contiene 3 grammi di torio. La conseguenza di questo dato è logica: a Teulada sono stati esplosi 4200 missili Milan, 1800 a Quirra. Nel territorio di Teulada sono stati dispersi, tra la penisola interdetta e altre 5 aree ben 12,6 kg di torio, a Quirra 5,4 kg. Nei fusti nucleari portati via dal CH47 secondo i report interni ci sarebbero appena 4 tracciatori Milan contenenti Torio. Ne mancano all’appello ben 4.196. Che fine hanno fatto? Sono stati raccolti? Dove sono finiti? Esiste la tracciabilità? Quesiti inquietanti proprio perché le modalità operative utilizzate in questa occasione dimostrano la gravità e la spregiudicatezza dell’operato dello Stato maggiore”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it