Cronaca

A Cagliari le mense scolastiche comunali tra le più 'verdi' d'Italia

Con il progetto “Mensa verde”, per aver contribuito concretamente alla diffusione e alla valorizzazione di buone pratiche dal punto di vista ambientale nel settore della ristorazione, il Comune di Cagliari è stato insignito del premio della Ggp Best sostenuto dall'Unione europea.



“Il progetto è frutto di una proposta nata in Consiglio comunale nel corso della legislatura passata - ha spiegato l'assessore Yuri Marcialis – che ha portato alla centralizzazione del servizio di refezione scolastica comunale. Così, oltre ad ottenere importanti risparmi economici, con un unica gara pubblica si è raggiunta l'uniformità del servizio e la sostenibilità sia in termini ambientali che sociali.” E se si pensa che tra scuole materne, elementari, medie e asili nido le mense che il Comune deve gestire sono oltre 50 (in totale 6100 pasti giornalieri per un costo a regime di circa 5 milioni di euro all'anno), i benefici per le casse pubbliche, ma soprattutto per i bambini e per le loro famiglie, non sono certo di poco conto.

Dall'anno scolastico 2016, il Comune, in occasione del nuovo appalto (durata 4 anni) del servizio mensa scolastica, ha inserito nel bando aspetti ed interventi coerenti con le politiche ambientali, prestando attenzione alla produzione e alla distribuzione degli alimenti e delle bevande, al confezionamento dei pasti e alla gestione dei rifiuti.

Tra gli elementi rilevanti i prodotti ortofrutticoli sono a freschezza garantita, rispettando la stagionalità, i mezzi di trasporto utilizzati sono a basso impatto ambientale, gli apparecchi apparecchi elettrici utilizzati nelle cucine sono a basso consumo energetico, mentre i prodotti detergenti utilizzati per le operazioni di pulizia e sanificazione degli ambienti sono dotati dell'etichetta “ecolabel” per tutelare l'ambiente. Non bisogna neanche dimenticare che è rispettata la corretta gestione della raccolta differenziata dei rifiuti e che gli imballaggi derivano da materiale riciclato.

“Uno degli obiettivi da raggiungere nell'immediato futuro – ha detto Filippo Petrucci, presidente della Commissione Pubblica istruzione, Sport e Politiche giovanili – c'è quello di dotare tutti le mense scolastiche di lavastoviglie per servire i pasti nei piatti di ceramica e bicchieri in vetro, piuttosto che su quelli in plastica che oltre ad inquinare, sono anche meno apprezzabili.”

All'incontro con la stampa svoltosi stamani nel palazzo comunale al civico 4 di viale San Vincenzo ha presenziato anche il consigliere Marco Menucci che, facendo riferimento un recente studio condotto dall'Ospedale pediatrico Bambin Gesù, ha parlato dell'importanza della corretta alimentazione per la prevenzione di diverse malattie, soprattutto nelle fasce più giovani della popolazione.

E infatti il Comune sta portando avanti un ambizioso progetto di educazione alimentare. Una pagina internet, dedicata ai genitori dei bambini, è dedicata al servizio mensa a cui si può accedere per conoscere le caratteristiche del servizio (menù, orario, diete speciali), gli aspetti informativi e le attività educative. Previsti anche incontri-laboratori con le fattorie didattiche e produttori.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it