Cronaca

Truffa da 100mila euro a un anziano. Denunciata la figlia

Scoperta una truffa per circa 100mila euro ai danni di un anziano. Denunciate 5 persone, tra cui la figlia dell'uomo e 2 dipendenti del Comune di Decimoputzu. Le accuse sono peculato, appropriazione indebita e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.



CAGLIARI - I finanzieri del gruppo della guardia di finanza di Cagliari hanno scoperto una truffa del valore di circa 100.000 euro perpetrata ai danni di una persona anziana. 

Le fiamme gialle hanno accertato che il complesso sistema di frode era stato architettato dalla figlia della vittima, nominata amministratrice di sostegno dal giudice tutelare di Cagliari: la stessa, avvalendosi della complicità del fratello, si è appropriata indebitamente di ingenti somme di denaro del genitore attraverso prelevamenti in contanti eseguiti direttamente allo sportello bancario, perlopiù in concomitanza dell’accredito della pensione e dalla riscossione di canoni di affitto di immobili concessi in locazione a terzi. Le somme di denaro, distratte dai conti correnti e dal patrimonio dell’anziano, venivano periodicamente giustificate al giudice tutelare mediante la presentazione di documenti di spesa fittizi, tra i quali anche le buste paga gonfiate della badante dell’anziano, una signora di nazionalità romena, anche lei corresponsabile nella truffa.

La figlia, in quando amministratrice di sostegno, è riuscita ad ottenere indebitamente un contributo pubblico erogato dalla Regione nell’ambito del progetto “ritornare a casa”  attraverso la presentazione di ricevute di spese, nella maggior parte dei casi in realtà mai sostenute.  La frode è stata resa possibile anche grazie alla complicità di due dipendenti del Comune di Decimoputzu, responsabili di non aver effettuato i dovuti controlli sulla veridicità dei documenti esibiti.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it