Cronaca

Carneficina in Russia, bomba in metro fa 14 morti e 47 feriti. Due terroristi in fuga

L'esplosione a San Pietroburgo, è certa la matrice terroristica. A deflagrare nei convogli un ordigno rudimentale con tritolo. Le telecamere di sorveglianza riprendono coppia di sospetti. Cordoglio da tutto il mondo democratico.



Esplosione nella metropolitana di San Pietroburgo, in Russia. Il ministero della Salute russo ha reso noto che la deflagrazione ha provocato 14 morti e 47 feriti. Secondo quanto riferito dal ministro della Salute Veronika Skvortsova, sette persone sono morte sul luogo dell'esplosione, una mentre veniva portata in ospedale e altre due nel tentativo di salvarle da parte dei medici. Sei feriti restano in gravi condizioni, ha detto il ministro, per cui il bilancio delle vittime potrebbe aumentare ancora. Due fuggitivi. Due persone sono ricercate in relazione all'esplosione nella metropolitana di San Pietroburgo, ha reso noto una fonte citata dall'agenzia di stampa Interfax.

L'inchiesta. Il Comitato inquirente russo ha aperto un'inchiesta per terrorismo, ha reso noto la portavoce Svetlana Petrenko, precisando che gli inquirenti considerano l'esplosione come un atto terroristico, pur continuando a non escludere versioni diverse. Il portavoce del comitato nazionale antiterrorismo Andrei Przhezdomsky ha precisato che la bomba disinnescata è "un ordigno rudimentale". L'esplosione è avvenuta intorno alle due e quaranta ora locale (l'una e quaranta in Italia) nel tunnel della metropolitana, fra le stazioni Tekhnologicheskiy Institut e Sennaya Ploshad, che è stata invasa dal fumo, tanto che in un primo momento si era parlato dell'esplosione di un secondo ordigno. Un altro, inesploso, è stato trovato alla stazione di Ploshad Vosstaniya (Piazza della rivoluzione).

Le telecamere di sorveglianza avrebbero ripreso le immagini di un presunto sospetto coinvolto nell'esplosione. Lo riferisce l'agenzia di stampa Interfax, secondo cui il sospetto avrebbe nascosto l'ordigno in una valigetta. L'emittente televisiva Ren Tv ha diffuso l'immagine del presunto attentatore: è un uomo vestito di nero con un cappello nero. Ha una barba che incornicia la parte inferiore del viso. In due sono ricercati.Secondo una fonte della sicurezza, citata dall'agenzia di stampa Interfax, uno dei sospetti "ha piazzato l'ordigno che è esploso all'interno del treno, il secondo ha lasciato il congegno esplosivo nella stazione della metro di Ploshchad Vosstaniya", dove è stato disinnescato. L'ordigno era stato nascosto in un estintore. Sembra che le telecamere di sorveglianza della metropolitana di San Pietroburgo abbiano ripreso le immagini di un presunto sospetto. L'emittente televisiva Ren Tv ha diffuso l'immagine di un uomo vestito di nero con un cappello nero. Ha una barba che incornicia la parte inferiore del viso.

ADNKRONOS

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it