Cronaca

Smaltimento rifiuti elettrici, Sardegna al top tra regioni centro sud

La Sardegna si conferma tra le regioni più virtuose dell'area Sud e Isole per raccolta pro capite e raccolta assoluta di Raee (+14,47%)



CAGLIARI - La nona edizione del "Rapporto Annuale 2016 sul Sistema di Ritiro e Trattamento dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche in Italia" a cura del Centro di Coordinamento Raee è stata presentata a Milano lo scorso 28 marzo. Il rapporto presenta i dati di raccolta del Paese e analizza i risultati conseguiti nelle singole regioni italiane, tra cui la Sardegna.

Secondo i dati del Centro di Coordinamento Raee, la Regione Sardegna conferma il trend positivo degli ultimi anni e registra un ulteriore incremento del 14,47% dei quantitativi raccolti. Con una raccolta assoluta di 11.107.627 kg di Raee, si posiziona al terzo posto tra le Regioni più virtuose dell'area Sud e Isole per raccolta assoluta, mentre il dato pro capite di 6,70 kg per abitante (+14,83% rispetto al 2015), la avvicina ai risultati delle più virtuose regioni del Nord Italia.

Nel 2016 cresce del 19% anche la rete di Centri di Conferimento sul territorio, composta da 211 Centri di Raccolta – di cui 77 aperti dalla Distribuzione - e 12 Altri Centri. In media i cittadini hanno a disposizione 13 strutture ogni 100.000 abitanti, un dato che conferma la Regione come una delle meglio servite.

Dall'analisi dei risultati delle singole province della Regione Sardegna, Sassari risulta la più virtuosa in termini di raccolta assoluta, sfiorando i 3 milioni di kg di Raee raccolti. Seguono Cagliari con 2.687.835 kg e Olbia-Tempio con 2.025.670 kg. Da segnalare anche il risultato di Nuoro, che nel 2016 supera il traguardo di 1 milione di kg raccolti. Rispetto al 2015, il trend della raccolta è positivo per tutte le province; Carbonia Iglesias e Olbia-Tempio registrano il migliore incremento a livello regionale (+24%).

Ultimo aggiornamento: