Cronaca

Cagliari, in tredici per un posto gratuito nel Cda del Convitto

Il Comune dovrÓ valutare tredici domande per un posto nel Consiglio di amministrazione del Convitto nazionale Vittorio Emanuele II.



CAGLIARI - Il posto è gratuito, per ricoprire l'incarico che spetta a un rappresentante del Comune nel Cda del Convitto nazionale non è previsto alcun compenso, ma evidentemente fa gola per diversi motivi. Non si spiegano altrimenti le candidature arrivate alla selezione aperta dall'amministrazione comunale: ben tredici. 

A sfogliare l'elenco si trovano nomi più o meno noti ai cagliaritani: Pierandrea Costa, Giacomo Dessì, Miriam Sebastiana Etzo, Laura Grasso, Costantino Mazzanobile, Daniela Noli, Andrea Palmas, Nicola Piras, Rosa Piras, Francesca Ravot, Carlo Sedda, Manuela Simbula, Alessandro Vincis.

Il Cda sarà in carica tre anni, ed è composto da: un dirigente scolastico, due delegati uno in rappresentanza del Consiglio provinciale e l’altro del Consiglio comunale, due persone nominate dal Ministro dell’istruzione, un funzionario designato dall’intendente di finanza della provincia. 

I compiti. Il consiglio di amministrazione esamina ed approva il bilancio di previsione, autorizza il rettore a stare in giudizio, cura che tutte le spese siano fatte nei limiti del bilancio stesso, prende le deliberazioni necessarie al normale funzionamento dell’istituto, alla conservazione, all’utile trasformazione ed all’incremento del suo patrimonio.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it