Cronaca

Merendine solidali per aiutare la compagna malata: raccolti 1200 euro. Il bel gesto dei bimbi in una scuola di Cagliari

Raccolgono 1200 euro per permettere a una loro compagna di classe, affetta da una malattia neurologica, di proseguire le cure. Succede a Cagliari, scuola elementare Randaccio.



CAGLIARI - Un gesto di pura solidarietà. E' quello fatto da due classi della scuola elementare Randaccio di via Venezia. Grazie a una raccolta fondi sono stati raccolti 1200 euro e donati a una bambina affetta da una malattia rara, la sindrome di Rett. Ieri c'è stata la cerimonia di consegna organizzata dall’associazione no profit La Pecorella Solidale.

Nonostante il grande coraggio della bambina e della sua famiglia le permetta di frequentare la scuola a tempo pieno, le necessità sono tante: non solo c’è bisogno di un’insegnante di sostegno e di un’educatrice durante le ore di lezione, ma anche a casa le giornate vengono scandite dalle sessioni di terapia riabilitativa e dal sostegno continuo delle persone che la aiutano a camminare, a mangiare e a compiere tutti quei piccoli gesti che forse vengono dati per scontati tutti i giorni dalle persone normali.

La presidente de La Pecorella Solidale, l’insegnante Giorgia Meloni, racconta: “L’iniziativa è nata durante la scorsa primavera, periodo in cui l’associazione ha organizzato due merendine solidali con cui sono stati raccolti questi soldi. Avevamo deciso che li avremmo destinati a bambini in difficoltà economica per le spese dovute a particolari cure. Durante quest’anno scolastico, son venuta a conoscenza che nell’istituto dove insegno c’era questa bambina affetta dalla sindrome di Rett, abbiamo così deciso che sarebbe stata lei la beneficiaria”.

Oltre ai soldi, consegnati attraverso un assegno simbolico, la bimba ha ricevuto una t-shirt de La Pecorella Solidale con le firme di tutti i bambini delle classi quarte e la tessera di socio a vita. “Credo che il messaggio più importante sia indubbiamente quello della solidarietà – aggiunge Giorgia – per far capire quanto si possa fare con poco per aiutare le persone meno fortunate di noi. Ci auguriamo così che questo piccolo gesto di solidarietà possa essere d’aiuto alla famiglia di Aurora, ma soprattutto che riesca a sensibilizzare tutti nei confronti di persone affette da malattie rare, ma non solo”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it