Cronaca

Spacciatore straniero dalle tante identità arrestato a Cagliari. La "base" nel rione Marina

Un 26enne della Tunisia bloccato dai poliziotti nell'area dietro il palazzo del Consiglio regionale. Poco prima aveva venduto dosi di hascisc a tre persone. La droga nascosta in una scatola di sigari. I rilevi fotografici permettono di scoprire diversi "alias" utilizzati per non farsi riconoscere.



CAGLIARI - Nel corso di mirati servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti della squadra mobile hanno arrestato M.B.L., 26enne tunisino, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo, nella centralissima Via Cavour, è stato notato mentre, in un bar, è stato avvicinato da tre giovani. Tutti insieme hanno raggiunto l'area del palazzo del Consiglio regionale. Lì è avvenuto lo scambio di soldi e droga.

Lo straniero è stato raggiunto, bloccato e sottoposto a perquisizione personale. Da una delle tasche della felpa è salata fuori una scatola metallica di sigari, con all’interno evidenti tracce di hascisc, oltre a dieci euro. Contemporaneamente è stato anche bloccato anche l'acquirente, che non ha potuto fare altro che consegnare agli agenti la droga appena acquistata. Lo straniero è stato portato in caserma e lì è emerso che durante la sua permanenza in Italia aveva fornito degli alias, fingendo di essere originario della Libia. 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it