Cronaca

I ciclisti cagliaritani: "Piste ciclabili insicure"

Piste ciclabili poco sicure e auto in sosta vietata. I ciclisti cagliaritani alzano la voce dopo il pericoloso incidente avvenuto in via Is Mirrionis.



CAGLIARI - Va bene realizzare le piste ciclabili ma la sicurezza dev'essere al primo posto. È la posizione del gruppo "Ciclisti urbani Cagliari", nato nel 2015 si pone come scopo quello di creare un dibattito sui temi del ciclismo urbano nella città metropolitana. 

L'incidente avvenuto ieri in via Is Mirrionis, dove un ciclista è stato investito da un camion della nettezza urbana, riaccende la discussione sulla sicurezza delle piste ciclabili. "È di fondamentale importanza per il successo delle politiche atte a incrementare l'uso della bicicletta in città come mezzo di trasporto. E la mancanza di sicurezza è la prima ragione per cui le persone scelgono di non usare la bicicletta, anche quando vorrebbero farlo" si legge in una nota del gruppo coordinato da Nicolò Fenu e Mario Porru.

I PERICOLI MAGGIORI. "Le recenti amministrazioni cittadine hanno investito con decisione sulle infrastrutture dedicate ai ciclisti, ma - si legge - purtroppo poco stanno facendo per renderle davvero sicure. Piccoli accorgimenti di fondamentale importanza, come la protezione e l'esaltazione della visibilità delle intersezioni con i flussi veicolari, possono essere determinanti in tal senso. Così come la pronta rimozione o il sanzionamento di tutte le auto che sostano sulla pista o che impediscono di usarla in sicurezza deve essere assicurata continuamente, senza necessità di segnalazione esplicita. Per garantire la sicurezza del ciclista è necessario che non debba mai uscire dalla pista con manovre repentine, mischiandosi con il traffico, e che sia visibile con sufficiente anticipo ad ogni intersezione".

CICLISTI PIÙ ATTENTI. Il comunicato si conclude con una richiesta al Comune per "una forte presa di posizione in modo da rendere sicure le piste ciclabili a tutti coloro che le vogliano utilizzare" e un appello alla prudenza rivolto a tutti i ciclisti: "Non fidiamoci mai di essere dalla parte della ragione e di avere la precedenza, ma prestiamo sempre attenzione a cosa succede intorno a noi. Il consiglio più prezioso che possiamo dare è di guardare sempre negli occhi chi ci può tagliare la strada, in modo da essere sicuri di essere stati visti e di essere guardati. Può salvarci la vita".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it