Cronaca

Stop all'inquinamento a Molentargius. 14 appalti e lavori milionari al depuratore di Is Arenas

Oltre 850mila litri di oro blu, depurato, pronta ad arrivare ogni giorno nel parco. Cantiere aperto il prossimo agosto, Abbanoa: "Piena tutela dell'ecosistema e fine del degrado ambientale".



CAGLIARI - Analisi quotidiane; controlli su tutta la filiera della depurazione; oltre 850mila litri di acqua depurata immessa ogni giorno nel parco. Un lavoro incentrato sulla tutela dell’ambiente, quello svolto da Abbanoa nel depuratore di Is Arenas, che oltre alla tutela del litorale cagliaritano (il Poetto, secondo i dati di Goletta verde, si conferma anno dopo anno mare pulito e sicuro), contribuisce al mantenimento dell'equilibrio idro-salino degli stagni di Molentargius. Una parte di acqua depurata viene infatti reimmessa nel parco, area umida di valore internazionale proprio per la presenza dell'avifauna: Molentargius è infatti uno dei siti più importanti in Europa per la sosta, lo svernamento e la nidificazione di numerose specie di uccelli acquatici tra cui i fenicotteri che proprio in questi giorni stanno regalando lo spettacolo della nidificazione. Contribuire a tutelarne l'ecosistema è un lavoro importantissimo che richiede un’attenzione particolare garantita da un sistema complesso di fasi di trattamento: l’acqua depurata e immessa deve obbligatoriamente rispondere ai parametri di idoneità previsti dal testo unico dell’ambiente.

Proprio nel rispetto del delicato periodo di nidificazione, con l’Ente Parco di Molentargius è stato concordato il rinvio al 16 agosto prossimo dei lavori di ammodernamento dell’impianto di Is Arenas. Abbanoa sta investendo un milione e 950mila euro: risorse ottenute tramite i fondi Cipe 60 destinati a interventi strategici nel settore della depurazione (complessivamente per tutta la Sardegna sono stati stanziati 50 milioni di euro divisi in 14 maxi appalti tutti assegnati). A Is Arenas sono previsti importanti interventi che riguarderanno le varie sezioni di lavorazione dei reflui, ma anche il potenziamento dei sistemi di telecomando, telecontrollo e automazione che consentiranno di effettuare un importante salto tecnologico nella gestione dell’immensa “fabbrica” che ogni giorno trasforma i reflui dell’area vasta in preziosa risorsa idrica che contribuisce a garantire l’equilibrio dell’ecosistema del Molentargius.

Prima della realizzazione dell’impianto, la situazione dei corpi idrici circostanti era seriamente compromessa: il fondo dei canali era ricoperto di fanghi, le zone umide e le acque costiere risultavano inquinate. La presenza diffusa di scarichi aveva creato condizioni di grave degrado ambientale, in alcuni punti insostenibili anche per la presenza di cattivi odori e insetti nocivi. In tale situazione si trovavano tutti i ricettori finali delle fogne cittadine, costituiti dalla laguna di Santa Gilla, dallo stagno di Molentargius, dai Canali di Terramaini e Fangario, fino a determinare in alcuni casi anche il divieto di balneazione nelle acque del Golfo. Il depuratore di Is Arenas, costruito proprio all’interno del parco e preso in gestione da Abbanoa all’atto della sua nascita, è andato negli anni a sanare una situazione di grave squilibrio, fino a diventare punto di riferimento d’eccellenza nella depurazione in Italia.

Anche lo scorso anno il depuratore di Is Arenas si è confermato tra i migliori d'Italia per capacità di depurazione (dati Legambiente e Sole24Ore per “Ecosistema Urbano”). Il bacino d'utenza dell'impianto di Cagliari oltre agli scarichi provenienti dal capoluogo accoglie anche quelli dell'hinterland e tenuto conto della percentuale di abitanti allacciati alla rete fognaria, dei giorni di funzionamento dell'impianto di depurazione e della capacità di abbattimento degli inquinanti (Cod) è classificato tra i migliori impianti d'Italia.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it