Cronaca

A Sassari rinasce il parco di Casa Serena. "Fondamentale il contributo dei migranti" - LE FOTO

Rinnovata e "rifiorita", l'area verde di via Pasubio si apre alla cittadinanza. Il lavoro svolto da alcuni immigrati ospiti dei centri d'accoglienza. Plauso dal sindaco, Nicola Sanna. "Ecco come cambia la città".



SASSARI - Il parco di Casa Serena si apre alla cittadinanza, completamente rinnovato, ripulito, rivitalizzato e rifiorito. Nella struttura di via Pasubio ritornano i profumi dei fiori e delle piante che, grazie al lavoro realizzato da 13 migranti ospiti dei centri d'accoglienza presenti in città, danno una nuova veste al giardino di quasi un ettaro dell'istituto. Un lavoro, durato quasi due mesi, "frutto di un progetto di integrazione promosso dall'amministrazione comunale e che ha visto lavorare giovani arrivati dalla Costa d'Avorio, dal Senegal, dalla Repubblica di Guinea e dalla Nigeria. In stretta sinergia con gli operatori e gli ospiti di Casa Serena hanno realizzato una vera e propria opera d'arte". I loro nomi: Daouda Kamagate, Aboubacar Fofana, Mamodou Sanokho, Ibrahima Camara, Abdoulaye Ouedrago, Raymond Ikhenoba, David Odiode, Abou Sanogo, Ussumana Nhamadjo, Siuna Ntchama, Muhammed Jawara, Abdou Kijera, Moussa Danioko. Come premio, una pergamena in ricordo, direttaimente dalle mani del sindaco, e un ringraziamento del loro importante lavoro svolto per la città.

"È il chiaro segno di come si possa cambiare la nostra città. E il lavoro fatto da questi ragazzi è una forma di ringraziamento di una comunità che li ha accolti a braccia aperte", dice il sindaco, Nicola Sanna. Ad aprire loro le porte proprio Casa Serena, dove gli anziani hanno accolto i migranti "con calore e affetto e con loro hanno condiviso esperienze, conoscenze e anche qualche segreto su come curare le piante, rivitalizzarle o fare piccoli e utili lavori di manutenzione edile o di falegnameria".

"Una giornata dell'integrazione», la definisce Barbara Fozza, responsabile dell'istituto per gli anziani ma anche "una giornata impegnativa e importante", aggiunge l'assessore comunale alle Politiche sociali, Monica Spanedda, "perché credo che progetti come questo possano realizzarsi soltanto se lo vogliamo e se tutti guardiamo a un obbiettivo comune". "È un momento emozionante e gratificante", osserva l'assessore comunale all'Ambiente, Fabio Pinna, "e attraverso l'apertura di questo parco, che fa da anteprima alla manifestazione Sassari in fiore in programma dal 12 al 14 maggio, abbiamo aperto a una nuova stagione, alla primavera e a quella dell'integrazione". Il parco riaperto alla città è aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 12:30 e dalle 16 alle 20.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it