Cronaca

Cagliari, furto a casa del vescovo Pillolla. Ladri in fuga con preziosi e soldi

La casa del religioso presa di mira da una banda. Rubati migliaia di euro, anelli, croci e oggetti sacri. Nessun segno di effrazione sulla porta principale, indagini a tutto campo della polizia.



CAGLIARI - Colpo da alcune migliaia di euro e preziosi di valore economico e sentimentale a Cagliari, in casa di monsignor Tarcisio Pillolla, 87enne vescovo emerito di Iglesias mentre lui era assente. I ladri sono entrati nel suo appartamento ed hanno rubato circa 2mila euro in contanti, preziosi, anelli, croci, oggetti sacri e ricordi che gli furono donati nel corso della sua missione vescovile. Stamani quando rientrato a casa mons. Pillolla ha trovato l’appartamento a soqquadro ed ha avvisato il 113. i rilievi sono a cura dei poliziotti della squadra mobile e della scientifica.

Il fatto che non ci sia stata effrazione e che i ladri siano entrati dalla porta principale fa pensare che in città ci sia una banda di professionisti. Proprio qualche giorno fa , il 26 aprile, i poliziotti della squadra vVolante hanno arrestato due nomadi, entrambe con numerosi precedenti di polizia per furti in abitazione, per il reato di tentato furto aggravato in concorso tra loro e possesso di arnesi atti allo scasso. Le due sono state sorprese in mentre suonavano ai citofoni di un condominio. Trovate in possesso di un paio di guanti da lavoro e nel successivo gli agenti hanno riscontrato la forzatura del portoncino di ingresso del condominio e, nascosto tra alcuni vasi di fiori, è stato rinvenuto un piede di porco.

ADNKRONOS

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it