Cronaca

Boom di fedeli e turisti per Sant'Efisio. Le novità: "Cammino e museo, festa lunga tutto l'anno"

La festa dedicata al martire guerriero esce fuori dalla Sardegna. Lungo le giornate del pellegrinaggio tanti i vacanzieri incuriositi dall’evento. E il Comune di Cagliari prepara le novità.



CAGLIARI – Fede e tradizione, certo, ma anche turismo. Che, nei fatti, significa lavoro. Quello che tanti sardi chiedono, ogni anno, come “miracolo” a Sant’Efisio. La preparazione fin nei minimi dettagli, ogni anno, ai primi di maggio, della festa, già da tempo vede una sinergia tra la parte più squisitamente religiosa e quella “laico-profana”. Nelle ore della processione di traccas, figuranti e miliziani a cavallo per le strade del capoluogo sardo, numerosi i turisti presenti: tedeschi, inglesi e polacchi in netta maggioranza, ma anche una nutrita rappresentanza di americani e giapponesi. Oltre a italiani. E allora, il Comune prepara il piatto forte: cammino e museo di Efisio. In attesa del benestare del riconoscimento dell’Unesco – la festa di Sant’Efisio quale patrimonio immateriale, procedure avviate già dal 2014 – ecco i due tasselli che possono far spiccare il volo all’evento.

“È la festa religiosa più importante dell’Isola. Colori, suoni, riti e tradizioni che accomunano tantissime persone da tutto il mondo. Il cammino viene creato per avere una festa lunga tutto l’anno”, spiega il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda. “C’è anche il progetto dell’arciconfraternita, per la creazione di un museo incentrato sulla figura di Efisio. Su questo aspetto, sono previsti incontri già dalle prossime settimane”.

Nota il grande numero di vacanzieri, e i negozi aperti – un altro “miracolo” di Efisio, in una città, Cagliari, nella quale fino a qualche primo maggio fa le serrande abbassate erano, nei fatti, la stragrande maggioranza – l’assessore comunale del Turismo, Marzia Cilloccu. “Netto incremento degli arrivi, i turisti si incuriosiscono e scoprono i riti che precedono il primo maggio. Un grande successo, con il cammino di Sant’Efisio si crea una vera destagionalizzazione del turismo religioso”, afferma la Cilloccu. “I negozianti sono ormai abituati all’alta affluenza turistica che Cagliari meritava da tempo, con i tanti eventi in programma si sono messi tutti a disposizione”.

VIDEO: Sant'Efisio 361 - Massimo Zedda, sindaco di Cagliari: "Con cammino e museo una festa lunga 365 giorni"

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it