Cronaca

Operazione 'mare aperto': nel Golfo di Cagliari trovate 5 mine della seconda Guerra Mondiale

Durante l'operazione Mare Aperto trovate cinque mine risalenti alla seconda Guerra Mondiale.



Lo rende noto la Marina militare relativamente all'operazione che ha portato sul piede di guerra i movimenti antimilitaristi sardi. Secondo questi ultimi l'attività di raccolta di residui bellici, così è stata descritta del presidente della Regione Francesco Pigliaru, nasconderebbe altro ovvero esercitazioni.

Oggi la Marina in una nota scrive che "durante le attività nell’area designata Alfa dall’ordinanza della Capitaneria di Porto, situata a sud ovest di Cagliari sono state ritrovate ulteriori cinque mine e un proiettile da artiglieria, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale. Anche questi ordigni, ancora con esplosivo all’interno, verranno resi inoffensivi in coordinamento con il Comando di Supporto Logistico della Marina Militare, la Direzione Marittima e la Prefettura di Cagliari. L’attività addestrativa dei cacciamine della Marina Militare e dei gruppi Nato e Ue, continuerà fino a domani 18 maggio".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it