Cronaca

Inchiesta Fluorsid, Legambiente striglia la Regione: "Bonifica urgente a Santa Gilla"

La "bomba" esplosa nella societÓ di Macchiareddu accende il dibattito, non solo quello politico. Presa di posizione dell'associazione ecologista: "Piano straordinario per risanare l'area".



CAGLIARI - "La Regione, insieme ai Comuni coinvolti e al Consiglio metropolitano di Cagliari, deve stilare un piano urgente di interveno di bonifica, soprattutto nella parte alta della laguna di Santa Gilla, quello di Assemini e Elmas, per restituire valori ambientali corretti e dare una prospettiva di sviluppo ai pescatori". A dirlo è Vincenzo Tiana, presidente del comitato scientifico sardo di Legambiente.

L'intervento di Tiana è legato al caso della Fluorsid, con una raffica di arresti dei vertici della società con le accuse di inquinamento, associazione a delinquere e disastro ambientale. E c'è anche da registrare la richiesta di una riunione ad hoc del Consiglio regionale, avanzata dal consigliere regionale Francesco Agus (Campo Progressista). L'esponente politico accende più di un faro sul rapporto Fluorsid-Regione: "Oltre agli aspetti di natura ambientale, in quest'occasione si devono chiarire anche gli aspetti societari, visto che la società coinvolta nelle indagini è stata per anni compartecipata dalla Regione e i suoi titoli, nonostante la Regione abbia esercitato il diritto di recesso sulle 560mila azioni della Fluorsid s.p.a possedute sino al 2011, risultano a tutt'oggi ancora depositate presso la tesoreria della Regione Sardegna".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it