Cronaca

Aggressioni e scippi a San Benedetto e alla Marina. 4 stranieri arrestati a Cagliari

Un parcheggiatore abusivo della Mauritania aggredisce e manda all'ospedale un signore di Quartucciu, due algerini rubano il cellulare a una ragazzina e un venditore irregolare viene bloccato dopo una fuga in via Roma.



CAGLIARI - Un bilancio di un ferito, quattro arrestati e un ricercato. Tutto in neanche 24 ore. Il primo episodio, in ordine di tempo, nei parcheggi esterni del mercato civico di San Bendetto. Un 51enne di Quartucciu è stato aggredito da due stranieri, ed è finito all'ospedale. Uno degli aggressori, originario della Mauritania, è stato arrestato, il complice è invece ricercato dalle Forze dell'ordine. Il secondo episodio alla Marina: due algerini, di 19 e 38 anni, hanno strappato di mano il cellulare a una ragazzina, dandosi alla fuga. Sono stati rintracciati dai carabinieri, addosso avevano anche varie dosi di droga.

Nella centralissima via Roma l'altro episodio. Durante dei controlli da parte degli agenti della polizia Municipale, un parcheggiatore abusivo africano, intento a vendere borse e scarpe contraffatte, si è rifiutato di dare le proprie generalità e, dopo aver spintonato gli agenti, è stato arrestato e portato in caserma. Per lui è scattata una denuncia a piede libero. 

DALLA POLITICA: "SITUAZIONE AL LIMITE" - Nessun commento da parte di esponenti dell'amministrazione comunale cagliaritana, e allora, sui nuovi casi di aggressioni e furti da parte di stranieri, intervengono varie forze d'opposizione. Pierluigi Mannino, consigliere comunale di #Cagliari16: "È la dimostrazione che far finta che non esiste un problema aggrava il problema stesso. Esiste un'emergenza legata alla sicurezza dei cittadini e causata da un fenomeno, quello dell'immigrazione incontrastata, che si sta facendo finta di gestire, con risultati palesemente pessimi". Si affida ad una nota Fratelli d'Italia: "La nuova aggressione da parte di parcheggiatori abusivi stranieri vicino al mercato di San Benedetto ai danni di un anziano ci costringe ancora una volta a registrare il silenzio da parte delle istituzioni, ad incominciare dagli amministratori comunali che non hanno trovato il tempo, evidentemente, di esprimere solidarietà e condanna verso l'ennesimo sopruso. Forse troppo presi da inaugurazioni e passerelle per preoccuparsi della sicurezza dei propri cittadini". Per il Movimento Sociale Sardo, parla il segretario regionale, Daniele Caruso: "È l'ora di finirla. Negli ultimi tre giorni i casi di aggressione di cittadini ad opera di immigrati clandestini sono stati numerosi. Le iniziative politiche che potrebbero contrastare questo crescente pericolo non sono certamente delle letterine, che i rappresentanti del Governo mai prenderanno in considerazione. Servono iniziative politiche forti e inequivocabili da parte della Giunta regionale e della Giunta Comunale di Cagliari affinché il Governo capisca una volta per tutte che, in Sardegna, la misura è colma. L'arrivo di altri 650 clandestini non è sicuramente una buona notizia". 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it