Cronaca

Scontro sull'Anfiteatro. Il produttore di Notre Dame de Paris: "Niente spettacoli, una discarica. Il Comune tutela 4 pietre". La replica: "È un monumento"

Tensione durante la conferenza di presentazione di Notre Dame de Paris a Cagliari. David Zard, produttore del musical: "La sovrintendenza non fa un ca***, è posto adatto a spettacoli". Paolo Frau, assessore comunale alla Cultura: "Possibile in maniera ridotta in futuro, la priorità è la salvaguardia del monumento".



CAGLIARI – Da un lato un imprenditore – che pensa, legittimamente, a fare cassa – dall’altro il titolare della Cultura al Comune che deve fare i conti con regole, monumenti da tutelare e sentenze da rispettare. Oggetto della polemica: l’Anfiteatro romano, sbarrato da anni per i lavori di smontaggio delle tribune in legno e riqualificazione ma senza un evento che sia uno in calendario. Lo scambio, acceso ma non troppo, va in scena nel corso della presentazione delle 4 serate cagliaritane di Notre Dame de Paris. Ad accendere la miccia, la location: l’Arena Sant’Elia, a detta degli organizzatori, è l’unico luogo, in tutta l’Isola, che può accogliere il musical. Nel 2002, invece, per l’esordio, il palcoscenico era stato quello dell’Anfiteatro romano.

"È diventato una discarica, la soprintendenza non capisce nulla e non fa un c****, quel luogo è nato per fare spettacoli. I biglietti venduti lì erano nettamente superiori a quelli staccati per l'Arena Sant'Elia", dice, furioso, David Zard. "È una delle classiche vergogne italiane, il Comune è colpevole perché pensa a tutelare quattro pietre che si possono trovare ovunque".

Un’uscita inaspettata e che fa scendere il silenzio tra le sedie occupate dai protagonisti dello spettacolo e, a pochi metri di distanza, dai giornalisti. Paolo Frau, chiamato indirettamente in causa, replica: "Sono felice che l’Anfiteatro romano sia stato liberato dalla legnaia che ne impediva il godimento. È prima di tutto un monumento. In futuro tornerà ad essere luogo di spettacoli, ma molto più ristretto. La priorità assoluta è il benessere della città, che include anche i suoi siti storici".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it