Cronaca

I migranti? "Scappano da guerra e fame". Studenti di Quartu protagonisti di progetto d'inclusione - LE FOTO

L'accoglienza degli immigrati, la loro inclusione e le difficoltà legate al processo di integrazione. Questi i temi dell'incontro al Primo Levi. Ragazzi e ragazze confezionano un video ad hoc.



QUARTU SANT'ELENA (CA) - L'accoglienza dei migranti, la loro inclusione e le difficoltà legate al processo di integrazione. Temi al centro dell'incontro avvenuto all'istituto Primo Levi, a Quartu Sant'ELena, per iniziativa della Regione. Sono intervenuti l'assessore regionale degli Affari Generali Filippo Spanu, gli studenti della scuola, il dirigente scolastico Enrico Frau, i mediatori culturali Genet Woldu Keflay e Abdou Ndiaye, la responsabile della cooperativa sociale "Il Sicomoro" Stefania Russo, l'assessore della Pubblica Istruzione del Comune di Quartu Elisabetta Cossu e gli insegnanti Luca Urgu e Maria Ludovica Cao.

"È fondamentale - dice l'assessore Spanu - fornire ai ragazzi tutte le informazioni per capire il fenomeno delle migrazioni. Con questi incontri la Regione vuole richiamare l'attenzione degli studenti sulle vite dei migranti che abbandonano i paesi d'origine a causa di guerre, tensioni sociali, carestie. La Sardegna, per l'accoglienza, mette in campo un'organizzazione ormai collaudata composta da operatori e volontari molto preparati, in campo anche al Porto canale e alla Fiera per far fronte allo sbarco (l'ultimo in ordine di tempo, ndr) di 282 persone".

Dagli parte degli studenti molte domande rivolte allo stesso rappresentante della Regione e ai mediatori culturali che hanno ricordato le sofferenze e i dolori di chi affronta il lungo viaggio dal paese d'origine sino alle coste occidentali. L'assessore Spanu ribadisce la volontà della Giunta Pigliaru di attuare a breve i progetti di volontariato con i quali i migranti, in diversi campi, possono restituire quello che stanno ricevendo dai sardi. "Riteniamo che le attività di volontariato siano un reale strumento di inclusione, un modo concreto per sostenere i migranti nel processo di integrazione". Gli studenti della quarta Ct, con i loro smartphone, hanno ripreso i momenti più significativi dell'incontro e, al termine, hanno intervistato tutti i relatori. Con il materiale raccolto sarà realizzato un video da inserire nelle pagine Facebook della Regione Sardegna e dell'Istituto Levi. "È stato un confronto senza steccati, i giovani, con grande slancio e partecipazione, - commenta Spanu - hanno affrontato questioni delicate come il razzismo e l'intolleranza. Discutere su questi temi fa bene a tutti, principalmente ai ragazzi ma anche a chi è chiamato, per compiti istituzionali, a prendere decisioni".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it