Cronaca

Rifiuti ed eternit nell'ex laveria di Assemini. I sindacati: "Da parte del sindaco solo bugie"

"Informazioni scorrette e tendenziose", così la triade delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil sul caso dei rifiuti presenti nell'area: nelle foto si notano fusti dai quali fuoriesce liquido, residui di ferro e eternit.



ASSEMINI (CA) - "Dichiarazioni che sanno di campagna elettorale, non corrette e tendenziose". Questo il succo della missiva spedita da Cgil, Cisl e Uil - insieme ai delegati delle rsu - della "fluorite di Silius", che arriva a distanza di una settimana dalle foto pubblicate dal sindaco, Mario Puddu, in merito ad alcuni ritrovamenti di materiali pericolosi all'interno dell'ex laveria di Assemini. Fusti - alcuni crepati dal sole - con dentro liquidi, pezzi di ferro ed eternit, oltre a montagnette di rifiuti. 

Per i sindacati si tratta di informazioni false. "Sorprende notare il clima esasperato e l'accanimento nei confronti di una struttura industriale in disuso da tantissimi anni e messa in sicurezza con importanti interventi e a tutt'oggi costantemente monitorata in tutti i suoi aspetti dai tecnici e dai lavoratori. I lavoratori", prosegue la nota, "esprimono forte preoccupazione per l'atteggiamento superficiale di coloro che dovrebbero essere i primi interpreti della sicurezza ambientale nel territorio comunale e che invece si lasciano andare a supposizioni e dichiarazioni che non hanno alcun fondamento oggettivo. I rappresentanti dei lavoratori disapprovano l'atteggiamento di chi, avendo precise responsabilità istituzionali, dovrebbe adoperarsi ad un confronto costruttivo e supportato da dati certi già in possesso dei vari enti preposti, piuttosto che a dichiarazioni che sanno più di campagna elettorale". Cgil, Cisl e Uil chiedono un "confronto costruttivo e condiviso al fine di arrivare ad un progetto sostenibile sia tecnicamente sia economicamente di bonifica dell’intera area dell'ex laveria".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it