Cronaca

Demolizioni a Sant'Elia, raccolta firme tra gli abitanti: "Rimarremo nel quartiere"

Decisa la demolizione dei palazzoni di Sant'Elia, gli abitanti chiedono certezze: "Vogliamo rimanere nel nostro quartiere". E parte una raccolta firme.



CAGLIARI - Sant'Elia non si fida. La Regione, tramite l'azienda Area, avvierà i lavori di ristrutturazione dei palazzoni del quartiere cagliaritano. Una ristrutturazione che in molti casi significherà demolire e ricostruire perché le strutture sono in pessimo stato. Da viale Trento sono già state avviate le procedure per cercare alloggi temporanei nei quali i residenti potranno abitare per il tempo dei lavori. 

Ma gli abitanti dei palazzi Favero, Bodano e Gariazzo non si fidano e chiedono certezze. Così, dopo alcune assemblee pubbliche il comitato di quartiere ha deciso di avviare una raccolta firme. Si tratta di una petizione che chiede di garantire, prima delle demolizioni, "il diritto alla casa a ogni famiglia assicurando la permanenza nel quartiere stesso attraverso la costruzione di nuovi alloggi".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it