Cronaca

Isolato dai Paesi vicini perchŔ "finanzia la jihad", affari a gonfie vele in Sardegna. Il "caso Qatar"

Le nazioni confinanti chiudono le frontiere con l'emirato arabo, ma lontano dalla Penisola araba gli interessi del piccolo ma ricchissimo Paese ci sono eccome. Anche in Italia, anche nell'Isola.



CAGLIARI - Una potenza dell'economia globale. Due milioni di abitanti - pari a una pozzanghera nel deserto sahariano, neanche la metà degli abitanti di Roma - ma Pil pro capite alle stelle, esportazioni a go go e investimenti dall'Europa all'America. Il Qatar, economicamente parlando, ci sa fare. Abbandonato dai Paesi arabi vicini perchè "finanzia i terroristi della jihad", l'espansione in varie zone del mondo sembra consolare i qatarioti. Anche in Sardegna. Con la politica locale - a tutti i livelli - che accoglie, senza troppi problemi, i ricchi investitori.

Insomma, anche l'Isola piace moltissimo alla monarchia degli Al Thani. Con partecipazioni e interventi importanti: partendo dalla sanità, con la maxi partita dell'ospedale Mater Olbia. In molti lo definiscono "l'ospedale dell'emiro". 1,2 miliardi di investimento, entro il 2018 290 posti letto, cinquanta dei quali per privati. Con la promessa di assunzioni di personale sardo. La stessa Regione è in una sorta di "prima linea parallela" nella vicenda, non mancando mai agli appuntamenti importanti del nosocomio. C'è poi la sorgente continua del turismo: Tamim bin Hamad Al Thani è il "capo" del settore, soprattutto in Costa Smeralda. Sempre Sardegna, ma per ricchi. C'è la rilevazione della Smeralda Holding, nel 2012, da parte della Qatar Investment Authority: costo, 200 milioni, inclusi i debiti del finanziere Tom Barrack. Gocce di gazzosa per il sovrano di un Paese con un reddito pro capite da 132mila dollari (dati ufficiali 2017). Ci sono poi quattro hotel dove, per prenotare, d'oro bisogna avere non solo i denti nella bocca ma anche il sangue nelle vene: Cala di Volpe, Pevero Golf Club, inoltre ci sono anche oltre 2mila ettari di terreno in una posizione privilegiatissima dell'Isola. Da aggiungere a ciò che è tra le mani del Qatar, impossibile dimenticare una fetta sostanziosa di Meridiana: il 49 per cento delle quote della compagnia aerea è infatti in mano alla Qatar Airways. Un fiume continuo di soldi, interessi e business, da parte del Qatar, in Sardegna. Uno Stato dove i dollari sembrano piovere dal cielo (fondamentali il petrolio e i giacimenti del gas): per acquistare pezzi di mondo qui e lì e - stando alle accuse di Arabia Saudita, Bahrein, Egitto e Emirati Arabi Uniti - anche per uccidere esseri umani.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it