Cronaca

Cagliari, maxi evasione da 42 milioni: finta societÓ agricola produceva energia elettrica

Scoperta una evasione fiscale di oltre 42 milioni di euro da parte di una societÓ operante nel settore fotovoltaico. Accertata inoltre un'indebita percezione di contributi pubblici per oltre 22 milioni di euro. Denunciati sei manager.



CAGLIARI - La guardia di finanza ha scoperto una frode fiscale, da parte di una società cagliaritana, connessa alla realizzazione di un impianto industriale di serre fotovoltaiche dichiarato fraudolentemente “strumentale” ad un’attività agricola.

L'azienda stando agli accertamenti delle fiamme gialle sarebbe riuscita a percepire indebitamente contributi pubblici per oltre 22 milioni di euro, sottrarre a tassazione oltre 42 milioni di euro di base imponibile Ires (da cui scaturisce un’imposta evasa stimata in oltre 11,6 milioni di euro) e 35 milioni di euro di Irap.

La società, dichiaratasi impresa agricola, in realtà aveva posto in essere un meccanismo fraudolento finalizzato a mascherare l’effettivo esercizio, in modo imprenditoriale, di attività di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili: da questa reale attività derivavano ingenti ricavi, nettamente superiori a quelli provenienti dalle coltivazioni, risultati invece di importo irrisorio e quantificati in un range tra lo 0% e l’1% del totale.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it