Cronaca

La Maddalena, al Merlo addio pediatria. Sindaco in trincea: fascia al prefetto e bandiera a mezz'asta

Clamorosa protesta del primo cittadino del Comune isolano, la Regione principale imputata dell'ennesimo scippo sanitario. "False promesse, dov'è il diritto alla salute?".



LA MADDALENA (OT) - Bandiera del Comune a mezz'asta e fascia tricolore al prefetto. Ecco la doppia protesta, clamorosa, imbastita da Luca Montella, sindaco di La Maddalena. Il motivo? "L'ennesimo scippo per la sanità dell'Isola. A soli dieci giorni dalle parole del direttore generale Moirano che sembravano voler rassicurare il nostro territorio, un altro pezzo del nostro ospedale Paolo Merlo viene, invece, definitivamente cancellato: la pediatria non c'è più". Montella spiega i motivi della protesta attraverso una lunga lettera, destinatari il presidente sardo, Francesco Pigliaru, l'assessore regionale della Sanità, Luigi Arru, è il numero uno dell'Ats, Fulvio Moirano.

"Tutte le attrezzature, farmaci compresi, sono stati trasferiti in altro reparto. I nostri bambini, compresi quelli che qualcuno ha voluto far nascere ad Olbia, dovranno transitare al pronto soccorso. Un punto nascita chiuso, la pediatria che chiude, una camera iperbarica agonizzante" prosegue Montella nella lettera, "per l'ennesima volta sono state disattese le promesse. Dico solo questo, rivendichiamo che ci sia garantito il diritto alla salute".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it