Cronaca

La storia di Pitta, il Labrador che aiuta i bambini

Una storia di pet therapy, di recente diventata cura ufficiale in Sardegna, arriva direttamente da Guspini.



CAGLIARI - Si chiama Pitta, è il cane Labrador protagonista di un importante progetto di pet therapy finanziato dalla Regione. Ha incontrato i bambini di Casa Ruth, centro di accoglienza di Guspini per mamme e bambini vittime di violenza, ed è stato subito amore. Sorrisi, emozione, affetto e rispetto sono solo alcuni degli aspetti di un profondo legame nato mesi fa tra un dolce cane e i piccoli ospiti della struttura gestita dalla Cooperativa 'Alle Sorgenti Progetto A' che si prende cura di persone che in vario modo hanno sofferto in passato e cercano con l’aiuto degli operatori di avere una rinascita.

Pitta ha contribuito a questo obbiettivo portando speranza e luce nel cuore dei bimbi che per un lungo tempo hanno dimenticato come si sorride. Lo ha spiegato Gabriella Testoni responsabile di Casa Ruth: “Per i bambini che hanno difficoltà ad esprimere emozioni provenendo da situazioni difficili e da contesti violenti, Pitta ha fatto qualcosa di speciale, con lei si sono lasciati andare e anche le mamme si sono aperte alle emozioni. Per mamme e bambini c’è stata così la preziosa opportunità di conoscere un nuovo legame affettivo con l’animale e, nello stesso tempo, Pitta ha facilitato anche le relazioni tra mamma e bimbo creando nuovi momenti di complicità e condivisione. Il nostro amico a quattro zampe - ha proseguito - ha stimolato curiosità nei bambini e ha aiutato gli operatori a vedere modalità di relazione prima non emerse. Pitta ha contribuito a portare la comunicazione ad un altro livello favorendo nuovi apprendimenti. I bimbi grazie alla pet therapy sono diventati più ricettivi. È stato importante prendersi cura di un altro essere che richiede rispetto e attenzione".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it